‘Asse’ Barcellona-Inter: idea scambio di prestiti

0
651

Il Barcellona ha necessità di sfoltire la rosa andando a cedere alcuni esuberi. Idea di scambio di prestiti con l’Inter che potrebbe favorire anche i nerazzurri 

In questa fase prima post season i top club sono al lavoro sulla programmazione in vista della prossima stagione e pensano non solo agli ingressi ma anche alle uscite. Non mancano esuberi e calciatori destinati a partire in praticamente ogni squadra in Europa a partire dal Barcellona che sta intavolando da qualche tempo un nuovo progetto tecnico con Xavi il quale passa anche dalle cessioni di alcuni calciatori a fine corsa e con ingaggi alti.

Xavi Hernandez © LaPresse

Tra i calciatori fuori dal progetto di Xavi c’è senza dubbio Clement Lenglet che ha messo insieme nell’ultima stagione poco più di 1200 minuti distribuiti su 27 presenze complessive tra coppe e campionato senza nessun particolare sussulto positivo. Il difensore francese è apparso sfiduciato e lontano dal Barça per larghi tratti e al di là di un contratto lungo fino al 2026 il suo destino è ampiamente segnato e lontano dalla Catalogna. Dalla Spagna insistono infatti un destino già segnato ed è in questo quadro che subentrerebbe la figura dell‘Inter.

Calciomercato Inter, scambio di prestiti e doppio problema risolto: asse per Sanchez

Calciomercato Inter, atteso in settimana l'incontro tra l'agente di Sanchez e i nerazzurri
Alexis Sanchez ©LaPresse

Visto il desiderio di sbarazzarsi di Lenglet da Barcellona potrebbe partire l’idea di scambiarlo in un affare totalmente in prestito con l’Inter per Alexis Sanchez che fu già accostato come ritorno a gennaio. Il Barça ha bisogno di rimpinguare la batteria di esterni e secondo punte e lo stesso cileno in Liga ha lasciato un bel ricordo, motivo per cui un suo rientro non è poi così improbabile alla luce del fatto che piace anche al Siviglia e in Turchia.

Così facendo entrambe si libererebbero dei rispettivi ‘problemi’ con Lenglet fuori dal progetto Barça che però darebbe un’alternativa di esperienza e di piede mancino ma non troppo avanti con l’età ai nerazzurri. Dal canto suo l’Inter saluterebbe definitivamente Sanchez che ha un alto ingaggio e non è nel progetto del futuro – il suo addio permetterebbe di chiudere l’operazione Dybala – con uno scambio di prestiti che alla fine del contratto nel 2023 consentirebbe poi al calciatore di scegliere in autonomia il proprio destino. L’ostacolo è rappresentato dagli ingaggi di entrambi.