Bellanova all’Inter per prendersi la fascia: pronto a esplodere nell’ombra

0
478

L’Inter rinnova ancora la fascia destra, questa volta con un giovane italiano da far crescere alla corte di Simone Inzaghi: Raoul Bellanova si candida ad essere una piacevole sorpresa 

È una Inter scatenata in questo inizio di calciomercato, con diversi tavoli aperti per ciò che concerne le entrate, fermo restando che anche in uscita qualcosa andrà fatto. Intanto i nerazzurri pensano con un colpo solo sia al presente che al futuro con Raoul Bellanova, laterale destro a tutta fascia reduce da una buona stagione al Cagliari, nonostante la retrocessione in Serie B dei sardi. Il classe 2000 nato a Rho è stato infatti una delle pochissime note liete di un’annata da dimenticare per il club isolano, che lo aveva prelevato in prestito dai francesi del Bordeaux.

Bellanova © LaPresse

Destino strano infatti quello di Bellanova che nella sessione invernale del 2019 finì proprio in Francia per 770 mila euro iniziando però da quel momento un lungo peregrinare in una girandola di prestiti che lo hanno portato a vestire le maglie di PescaraAtalanta e Cagliari, con quest’ultima realtà in grado di dargli spazio e fiducia delle quali necessitava per proseguire al meglio il proprio percorso di crescita. I sardi lo hanno quindi riscattato per mezzo milione di euro circa per poi fargli cambiare ora di nuovo aria.

Inter, la nuova freccia di Inzaghi: Bellanova perfetto per crescere in silenzio

Raoul Bellanova © LaPresse

Per Bellanova però l’avventura all’Inter rappresenta un ritorno a Milano, perchè prima del suo curioso trasferimento in Francia, il classe 2000 era stato proprio ai rivali del Milan facendo la trafila nelle giovanili ma senza mai esordire in prima squadra in Serie A. Una delusione per lo stesso laterale destro, che è stato quindi ceduto forse troppo frettolosamente al Bordeaux, iniziando un percorso di crescita e maturazione personale tutt’altro che semplice, grazie anche alla guida di un allenatore esperto come Paulo Sousa.

Tanta sfortuna nelle sue due ultime stagioni dal punto di vista della squadra: prima la retrocessione col Pescara dalla B alla C, e poi quella di quest’anno col Cagliari dalla A alla B. A dispetto dei risultati deludenti di squadra, Bellanova ha comunque offerto ottime prestazioni abbinando qualità e quantità, col giusto equilibrio tra fase offensiva e difensiva, in virtù anche di una ottima fisicità dall’alto dei suoi 188 cm che lo favoriscono per struttura in un calcio come quello moderno.

1 gol e due assist anche a Cagliari prima di lanciarsi nella sua avventura all’Inter dove potrà essere una risorsa importante sia per il presente, come valida alternativa da far crescere, che per il futuro, considerando anche le sua ottima intelligenza tattica e capacità di adattamento ad un modulo che ha già nel sangue. Esterno puro da 3-5-2, alle spalle di un calciatore affermato come Dumfries potrà affinare ancora di più la tecnica, con la giusta possibilità di crescere in ‘silenzio’ e nell’ombra, senza le responsabilità dirette di una fascia così importante, ma con la chance di essere chiamato in causa quando sarà necessario.