Bastoni si autoblinda: “All’Inter a lungo”. Poi ‘messaggio’ su Skriniar

0
606

Alessandro Bastoni è uno dei pilastri della squadra di Simone Inzaghi. Il suo contratto con l’Inter scade a giugno 2024

“Non ho mai avuto il minimo dubbio di lasciare l’Inter“. Alessandro Bastoni si (ri)toglie ufficialmente dal mercato nell’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’. “Qui ho tutto ciò che serve per stare bene ed esprimermi al meglio – ha sottolineato il difensore nerazzurro – Qui mi trovo alla grande con i compagni, con la società, adoro Milano e quindi perché andare altrove? Sono contento di esserci, mi vedo ancora per tanti anni con questa maglia”.

Bastoni con Skriniar e de Vrij ©LaPresse

Per diverse settimane il classe ’99 è sembrato davvero in procinto di salutare, destinazione Tottenham di Conte. Poi il favorito all’addio è diventato il suo ‘compagno’ di reparto Skriniar, almeno fino al mancato arrivo di Bremer: “E’ il mio migliore amico nel gruppo. Sarebbe davvero un peccato ci lasciasse proprio ora, spero che resti. Penso che faremo ancora tante grandi cose insieme. Tenere il nostro asse portante è decisivo”.

Bastoni: “Non mi ha colpito la scelta di Lukaku. Ma ora ci faccia rivincere come due anni fa…”

Lukaku in azione ©LaPresse

Bastoni si è infine espresso su Lukaku, tornato all’Inter nemmeno un anno dopo il suo addio: “Ho ritrovato la stessa identica bella persona e lo stesso grandissimo attaccante. Non sono stato colpito dalla sua scelta: quando ti trovi così a tuo agio da qualche parte, ci vuoi in qualche maniera tornare. Lo abbiamo riaccolto alla grande, non ci sono né rimpianti né rimorsi: basta solo che ora ci faccia vincere come 2 anni fa…”.