Marotta deve rifare tutto: ha detto no e l’operazione salta

0
249

Era stato raggiunto un accordo ma il giocatore ha respinto l’offerta. Ora la dirigenza dell’Inter dovrà tornare a lavoro per chiudere con un altro club

Accordo a 20 milioni bello che chiuso, con diritto di riacquisto a 30. Tutto fatto? Sì, anzi no perché il giocatore ha rifiutato la proposta facendo saltare l’operazione.

Beppe Marotta ©LaPresse

Stiamo parlando di Andrea Pinamonti e del suo rifiuto di trasferirsi alla Salernitana. La società di Iervolino aveva anche trovato un’intesa con l’Inter sulla base di 20 milioni di euro con un diritto di riacquisto a circa 10 milioni in più dato che il club di viale della Liberazione intende mantenere in qualche modo il ‘controllo’ dell’attaccante di Cles. Il quale, però, punta a una squadra con ambizioni superiori, seppur la Salernitana stia costruendo una squadra valida investendo molto sul calciomercato. Dall’Inter ha già preso Pirola in prestito con diritto di riscatto e controriscatto, puntava a portarsi a casa anche l’ex bomber dell’Empoli ma a meno di clamorosi ripensamenti l’obiettivo non sarà raggiunto.

Calciomercato Inter, Pinamonti tra Atalanta e Sassuolo

Pinamonti contro de Vrij in Inter-Empoli ©LaPresse

Ora Marotta e soci dovranno ‘rifare’ tutto, accelerando su altri fronti. Nello specifico riprendere il dialogo con Atalanta e Sassuolo, le altre serie pretendenti al cartellino di Pinamonti. Entrambe, a differenza della Salernitana, hanno l’ok dell’attaccante. Nel breve possibile un affondo dei neroverdi, vista la cessione di Scamacca al West Ham. Nessuna delle due (nemmeno il Monza, sempre sullo sfondo) appare intenzionata ad arrivare ai 20 milioni proposti dai granata adesso decisi ad affondare il colpo per l’ex Milan e Fiorentina Piatek.