Bastoni: “Fasciarsi la testa non serve a nulla. Analizzeremo e faremo meglio”

0
37

Le parole rilasciate da parte di Alessandro Bastoni al termine del pesante ko maturato contro la Lazio

Dopo aver inaugurato la nuova stagione con due vittorie su due, ecco che Simone Inzaghi e i suoi, nella giornata di ieri, si sono resi protagonisti del primo passo falso commesso in questo campionato. Un ko che lascia più di un semplice amaro in bocca all’interno del gruppo squadra nerazzurro e a testimoniarlo sono state proprio le dichiarazioni rilasciate da parte di Alessandro Bastoni al termine della gara.

Bastoni: "Fasciarsi la testa non serve a nulla. Analizzeremo e ripartiremo"
Alessandro Bastoni ©LaPresse

Difatti, dopo aver approcciato la partita non totalmente nel migliore dei modi – ed averla ripresa in seguito portandola sull’1-1 – Samir Handanovic e i suoi, non sono riusciti nell’impresa di portarsi una volta per tutte in vantaggio e proprio per questo, ad aver avuto la meglio anche questa volta, sono stati i singoli episodi che si sono poi rivelati decisivi (decisamente a favore dei biancocelesti in questa circostanza). Da qui, ecco le prime parole di Alessandro Bastoni concesse a ‘Dazn’: “E’ stata una partita decisamente strana. Fino al gol del 2-1 di Luis Alberto c’era la sensazione dal campo di poter far male alla Lazio e di portarci in vantaggio. Se abbiamo preso tre gol, è chiaro che qualcosa non ha funzionato, quindi dobbiamo analizzare ciò che non è andato e ripartire ancora più forte da mercoledì. Fasciarsi la testa non serve a niente”.

Bastoni dice la sua e fa chiarezza: “Skriniar? Lo vedo molto tranquillo. E’ uno con la testa a posto”

Bastoni dice la sua e fa chiarezza: "Skriniar? Lo vedo molto tranquillo. E' uno con la testa a posto"
Alessandro Bastoni ©LaPresse

Dopo essersi espresso in merito a quella che è stata la partita contro la Lazio, Alessandro Bastoni, ha da lì poi avuto tempo e modo di soffermarsi anche sul suo compagno di reparto Milan Skriniar: “Lo vedo tranquillo. I giornali scrivono tanto e perlopiù cose inventate. E’ un bravo ragazzo e con la testa a posto. Inoltre è uno dei miei migliori amici e lo vedo così come è sempre stato. Ritornando alla sconfitta di oggi invece, credo che queste batoste all’inizio possono solo che aiutare a farci crescere”.