Calciomercato Inter, via Lukaku: cambia di nuovo tutto

0
38

Il valzer degli attaccanti questa estate ha riportato Romelu Lukaku all’Inter in prestito. I nerazzurri sperano di rivedere il bomber di due anni fa, mentre tra un anno sia il suo futuro che quello di altri centravanti potrebbe cambiare ancora 

Come spesso capita la finestra di calciomercato estiva muove diverse pedine importanti. Nello specifico gli attaccanti sono quelli che interessano maggiormente ai tifosi e in casa Inter qualcosa in questo senso si è mosso. Si tratta di Romelu Lukaku, tornato in pompa magna dal Chelsea dopo un’annata ben al di sotto del suo potenziale. Il belga è rientrato a Milano in prestito e finora ha raccolto solamente un gol ed un infortunio che lo sta peraltro costringendo ancora ai box.

Lukaku da Conte se parte Kane
Romelu Lukaku ©LaPresse

Intanto nel resto d’Europa c’è anche chi come il Bayern Monaco un centravanti di peso dopo l’addio di Robert Lewandowski non è riuscito ad acquistarlo. In questo senso i bavaresi potrebbero lavorare in ottica 2023 innescando un altro potenziale effetto domino.

La prossima estate il Bayern Monaco rinnoverà il suo interesse per Harry Kane come evidenziato dalla ‘Bild‘, dopo non essere riuscito ad inserire un centravanti di peso questa estate. Il contratto del bomber britannico è in scadenza col Tottenham nel giugno del 2024  la dirigenza bavarese spera che il calciatore non firmi un prolungamento in quanto stanno preparando un’offerta per portarlo in Germania.

Calciomercato Inter, Kane nel mirino del Bayern Monaco per il 2023: Conte può pensare a Lukaku

Lukaku da Conte se parte Kane
Antonio Conte © LaPresse

La squadra di Julian Nagelsmann, che sta ottenendo risultati altalenanti, non ha un vero e proprio centravanti e si sta affidando alla rotazione di tanti esterni e seconde punte in zona gol. Nel 2023 il Bayern lancerà quindi l’offensiva per Harry Kane che ad oggi è fulcro del gioco del Tottenham di Antonio Conte. Qualora tra un anno l’inglese dovesse davvero andare via, il tecnico italiano potrebbe richiedere anche un vecchio pupillo come Romelu Lukaku che potrebbe non restare all’Inter se non dovesse tornare quello di due anni fa, quando proprio con la guida tecnica del salentino si rivelò decisivo per lo scudetto a suon di gol pesanti.