Addio Lukaku col nuovo allenatore: erede tolto alla Juventus

0
27

L’attacco dell’Inter ha accolto nuovamente Romelu Lukaku in estate, di rientro in prestito dal Chelsea. A fine anno le cose potrebbero cambiare ancora tra panchina e un eventuale erede 

A distanza di un anno dal suo addio in direzione Chelsea all’Inter è tornato Romelu Lukaku. Il rientro del gigante belga si è consumato con un prestito annuale che consente a Simone Inzaghi di avere un’arma in più di alto profilo rispetto allo scorso anno.

Lukaku via con Potter: ipotesi Depay
Lukaku © LaPresse

Le cose però per il bomber ex ‘Blues’ non sono iniziate col piede giusto. Il conto di Lukaku si è infatti fermato al gol di apertura contro il Lecce alla prima giornata, con un infortunio che dopo le prime tre partite lo ha mandato ko, condizionando inevitabilmente la squadra ed il suo impiego. Out ancora per qualche partita, Lukaku avrà un’intera stagione poi per dimostrare il proprio valore e dare il suo contributo all’Inter che proprio in questa fase di transizione avrebbe tanto bisogno dei suoi gol e della sua leadership offensiva.

Calciomercato Inter, Potter al Chelsea può cambiare il futuro di Lukaku: spunta anche Depay

Lukaku via con Potter: ipotesi Depay
Memphis Depay ©LaPresse

Andato via dal Chelsea dopo un anno quasi da separato in casa con Tuchel, ora Lukaku cerca riscatto all’Inter ma il suo destino è tutt’altro che definito. Con l’arrivo di Potter in panchina ai ‘Blues’ chissà che non cambino anche le strategie di mercato in attacco. Con Tuchel il belga non aveva spazio ma con il nuovo allenatore tra un anno, al termine del prestito, potrebbe avere una seconda chance.

Non è quindi scontato che Lukaku in qualche modo resti all’Inter e qualora dovesse andar via, facendo ritorno al Chelsea, andrebbe trovato poi nuovamente un sostituto, non necessariamente con le stesse caratteristiche. In caso di mancato addio a gennaio, un nome intrigante a buon mercato potrebbe essere quel Memphis Depay tanto accostato alla Juventus e alla fine rimasto al Barcellona. L’olandese ha il contratto in scadenza a giugno 2023 e tra una stagione sarebbe dunque a parametro zero.