La Curva Nord non si ferma: “Zhang vattene” spopola a Milano

0
69

La Curva Nord torna a farsi sentire e manifesta tutta quella che è la propria disapprovazione nei confronti di Zhang. Ecco cosa sta accadendo

Sono settimane particolarmente ‘bollenti’ quelle che si stanno vivendo attualmente nella Milano nerazzurra e non a caso, a darne un’ulteriore prova, sono stati proprio gli striscioni appesi qualche giorno fa nei pressi di ‘Viale della Liberazione’.

La Curva Nord non si ferma: "Zhang vattene" spopola a Milano
Curva Nord Inter ©LaPresse

Difatti, ad aver portato tutti questi ‘malcontenti’ – possiamo dire – non è stato soltanto il complicatissimo avvio di stagione fatto registrare da parte della squadra di Simone Inzaghi, bensì anche qualche altra faccenda legata alla proprietà nerazzurra. Una proprietà che da due anni a questa parte, si trova ormai in netta difficoltà, al punto di non poter chiudere – a momenti – neppure per un giocatore low cost (e qui ci riferiamo a Francesco Acerbi, ultimo arrivato in casa Inter). Dopo aver preso atto di tutto ciò quindi, a farsi sentire ancora una volta, ci ha pensato anche in questa circostanza la stessa Curva Nord.

Inter, la Curva Nord prende posizione e accusa Zhang: striscioni sparsi per tutta Milano in segno di ‘protesta’

Inter, la Curva Nord prende posizione e accusa Zhang: striscioni sparsi per tutta Milano in segno di 'protesta'
Curva Nord Inter ©LaPresse

Grazie ad una serie di striscioni che sono stati sparsi un po’ ovunque a Milano (vedi il post in basso della pagina Facebook ufficiale), la Curva Nord ha praticamente deciso di rendere ‘pubblica’ tutta quella che è la propria disapprovazione nei confronti della proprietà nerazzurra; ed in particolare verso Steven Zhang. Una mossa – chiamiamola così – non da poco e che fa capire davvero quale sia la posizione nella quale gli ultrà dell’Inter abbiano deciso di ‘remare’; i quali non si augurano altro che un passo indietro da parte di Suning e soci.