Sassuolo è un tabù: ma c’è il ‘fattore’ Lautaro per Inzaghi

0
49

L’Inter riparte da zero e guarda già in vista del match di domani contro il Sassuolo. Nel frattempo Inzaghi si ‘aggrappa’ a Lautaro

Reduci dall’importantissima vittoria ottenuta in Champions League contro il Barcellona, l’Inter riparte daccapo e torna a rivolgere il proprio sguardo al campionato, dove ad attenderli ci sarà il temibile Sassuolo di Alessio Dionisi.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Una gara che siamo certi non deluderà le aspettative e a testimoniarlo ci sono proprio i precedenti. Sono infatti trascorsi ben nove lunghi anni dal primo confronto di sempre tra Sassuolo e Inter. Da quel momento, le due compagini si sono affrontate addirittura 18 volte in Serie A: con il bilancio che è – ora come ora – in netta parità. Restano a 8 infatti i successi raccolti a testa dalle due squadre e con tanto di 2 pareggi per ciascuno (tra l’altro con nessuno dei quali arrivato al ‘Mapei’). Oltre al tabù, c’è però una particolare ‘ricorrenza’ che attende i nerazzurri ed in particolare Lautaro Martinez.

Sassuolo-Inter, i nerazzurri tentano il ‘blitz’: c’è anche il fattore Lautaro a favore di Inzaghi

Sassuolo-Inter, i nerazzurri tentano il 'blitz': c'è anche il fattore Lautaro a favore di Inzaghi
Lautaro Martinez ©LaPresse

Nonostante i precedenti tra Sassuolo e Inter restino al momento pari, c’è anche un particolare dato che può e deve sicuramente far sorridere mister Inzaghi. Difatti, Lautaro Martínez – ad oggi – ha non soltanto realizzato 4 gol in carriera contro il Sassuolo in campionato, bensì, il ‘Toro’ ha anche messo a segno la sua prima doppietta in Serie A proprio contro i neroverdi nella sfida della stagione 2019/20 giocatasi al ‘Mapei Stadium’ . Tra le tante cose infine, il numero 10 nerazzurro ha anche ‘svolto’ il suo esordio assoluto in nerazzurro nella prima giornata del campionato 2018/19 in quel di Reggio Emilia. Insomma, che tutto questo possa essere di buon auspicio non soltanto per l’ex Racing Club ma per tutta la compagine dell’Inter.