L’Inter sfiora la vittoria al Camp Nou: Barella dà la scossa, qualificazione vicina

0
214

Lautaro strepitoso, firma il vantaggio e poi serve a Gosens l’assist dell’illusorio 2-3. Con una vittoria contro il Viktoria Plzen, i nerazzurri andranno agli ottavi di Champions

L’Inter accarezza l’impresa al Camp Nou. Finale al cardiopalma e un pareggio che sa di beffa ma che rappresenta comunque un ottimo risultato per Inzaghi e i suoi. Ora basterà battere il Viktoria Plzen in casa per conquistare l’accesso agli ottavi di Champions.

Barcellona-Inter, le pagelle
Barella festeggia il momentaneo 1-2 ©LaPresse

Partita coraggiosa, tatticamente e tecnicamente da grande squadra. L’Inter va sotto allo scadere del primo tempo, a segnare è Dembele bravo a inserirsi in area di rigore e a sfruttare l’assist di Sergi Roberto. Il gol potrebbe tagliarle le gambe, invece nella ripresa parte forte trovando subito la rete del pari: traversone col contagiri di Bastoni per Barella, che con una grande giocata batte ter Stegen. Skriniar sfiora subito il raddoppio di testa, raddoppio che arriva con un gol strepitoso di Lautaro. Il Barça riparte a testa bassa per riaprire la gara, riuscendoci a dieci dal termine con Lewandowski. Sfortunato Bastoni, la sua deviazione spiazza Onana. Inzaghi indovina le mosse giuste, una di queste è Gosens che, servito da un indomabile Lautaro, realizza la rete del 2-3. Ma non è finita, ancora Lewandowski ed è 3-3. All’ultimo respiro Asllani si ritrova il pallone del possibile 3-4, ma si fa ipnotizzare da ter Stegen negando un successo che sarebbe stato meritatissimo. Il punto, però, vale comunque oro. Il traguardo ottavi, all’inizio della fase a gironi considerato quasi irraggiungibile, adesso è a soli tre punti.

Pagelle e tabellino di Barcellona-Inter

TOP

Barella – Alla distanza stravince il duello con Gavi. Il suo gol dà la scossa.

Lautaro – Interrompe l’astinenza da gol nella partita più importante della stagione. Rete strepitosa a cui aggiunge l’assist per Gosens. Battaglia fino al triplice fischio.

Calhanoglu – Nel secondo tempo domina il centrocampo. Intercetta il pallone di Busquets e innesca Lautaro nell’azione del momentaneo 2-3.

Bastoni – Difende con classe e disegna un traversone perfetto per Barella.

Dzeko – Gioca per la squadra coprendo tutto l’attacco. Sfortunato per la traversa, il gol lo avrebbe proprio meritato.

FLOP 

Asllani – Non sarà felice del fare panchina anche con l’assenza di Brozovic. Ha avuto un’occasione clamorosa e non l’ha saputa sfruttare. E’ giovane, ne avrà delle altre…

TABELLINO
BARCELLONA-INTER 3-3
40′ Sergi Roberto (B), 50′ Barella, 62′ Lautaro (I), 81’e 91′ Lewandowski (B), 88′ Gosens (I)

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto (71′ Kessie), Piqué, Eric Garcia, Marcos Alonso (71′ Balde); Pedri, Busquets (63′ de Jong), Gavi (81′ Ferran Torres); Dembelé, Lewandowski, Raphinha (63′ Ansu Fati). All.: Xavi.

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni (85′ Acerbi); Dumfries, Barella (85′ Asllani), Calhanoglu (75′ Gosens), Mkhitaryan, Dimarco (66′ Darmian); Dzeko (75′ Bellanova), Lautaro. All.: Inzaghi.

Arbitro: Marciniak (POL)
Ammoniti: Lautaro, de Vrij, Dembele, Mkhitaryan
Espulsi: Inzaghi