Qatar 2022: Lukaku si mangia l’impossibile, agli ottavi va la Croazia di Brozovic

0
87

Un generoso ma sprecone Romelu Lukaku non basta al Belgio. Il pareggio con la Croazia lo estromette dal Mondiale in Qatar

Parafrasando la famosa frase, “Clamoroso al Cibali” in “Clamoroso nel Gruppo F“, il Belgio viene subito eliminato dalla massima competizione mondiale non andando oltre lo 0-0 con la Croazia, che a sua volta si deve accontentare del secondo posto del girone vinto in maniera abbastanza inaspettata dal Marocco.

Romelu Lukaku ©LaPresse

La gara che si è disputata oggi pomeriggio e valida appunto per il Gruppo F del mondiale in Qatar, è stata avvincente tra gol clamorosi sbagliati dalla squadra belga nella ripresa ma iniziando subito con il giallo del rigore a  favore della Croazia prima fischiato e poi tolto dall’arbitro, dopo il consulto al monitor per un  fallo in area su Kramaric, perché sul cross c’era Lovren leggerissimamente davanti a tutti, in fuorigioco considerato attivo. Comunque nel primo tempo non è che sia successo nient’altro di eclatante e la gara, che si pensava dovesse regalare gol e spettacolo, è stata abbastanza bloccata e noiosa.

Nella ripresa, il tecnico del Belgio Martinez si è giocato la carta Romelu Lukaku e le occasioni hanno cominciato a fioccare per la formazione del centro Europa proprio grazie al calciatore nerazzurro che però, prima colpisce il palo, poi si mangia un gol di testa a porta praticamente vuota mandando alto e infine, proprio allo scadere arriva con poca decisione su una palla da spingere in porta, toccandola solo con la pancia invece di usare altre parti del corpo, togliendo così le ultime residue speranze di proseguire in questo mondiale alla sua nazionale.

L’impegno di Big Room c’è stato, ma si è visto chiaramente che la sua condizione fisica non è ottimale anche se, nonostante sia lontano dalla forma migliore, ha dimostrato per l’ennesima volta l’importanza capitale che ha per la squadra allenata da Roberto Martinez, che con lui in campo si è resa chiaramente pericolosa rispetto ad un primo tempo anonimo.

Discorso diverso per la Croazia di Marcelo Brozovic e dell’ex Ivan Perisic, grande rimpianto dei tifosi nerazzurri, nonostante il buon  Dimarco stia facendo di tutto per sostituirlo più che degnamente, che passa il turno come seconda classificata e attende di conoscere quale sarà il suo prossimo avversario negli ottavi. Sulla carta la probabile vincitrice del Gruppo E dovrebbe essere la Spagna di Luis Enrique, una formazione che ha abbastanza impressionato in questo inizio di manifestazione insieme a Brasile, Francia e Inghilterra, anche se per il momento non c’è alcuna certezza su una chiara favorita rispetto a tutte le altre e in una gara secca può succedere di tutto.

I bookmakers continuano a confermare il Brasile favorito dato a 3,50 dal sito Eurobet, mentre più staccate ci sono Argentina e Francia date a 6 volte la posta e poi Inghilterra e Spagna a 9 e la Germania a 11. Qualche piccola chance viene data anche al Portogallo di Cristiano Ronaldo a 13 e all’Olanda di Depay a 18, tutte le altre nazionali sono a quote molto alte a partire proprio dalla Croazia data a 41.