Quattro nazioni nel destino e quella clausola monstre: Musah il mediano che piace all’Inter

0
52

Il Mondiale sta mettendo in luce anche il talento di Yunus Musah, centrocampista del Valencia col passato in Italia e che piace all’Inter

Tra le tante storie legate al Mondiale in Qatar spicca anche quella del giovane Yunus Musah, centrocampista classe 2002 di proprietà del Valencia e che nell’ultimo periodo ha attirato anche l’attenzione dell’Inter in ottica calciomercato. Il ragazzo, che ha nel contratto in scadenza 2026 una poderosa clausola da circa 100 milioni di euro, ha alle spalle una storia molto particolare che si tinge del colore di diverse bandiere: quella americana, quella ghanese ma anche quella inglese ed infine quella italiana.

Inter, Musah lo statunitense col passato in Italia che ora gioca al Valencia
Yunus Musah ©LaPresse

Con i suoi USA il ventenne del Valencia ha conquistato anche uno straordinario passaggio del turno ai Mondiali superando la fase a gironi, e confermandosi un calciatore in ascesa. Potente fisicamente, ben strutturato, ma anche con una discreta tecnica individuale e una buona versatilità generale che lo rende un mediano ricco di prospettive.

Inter, Musah lo statunitense col passato in Italia che ora gioca al Valencia

Inter, Musah lo statunitense col passato in Italia che ora gioca al Valencia
Musah in azione al Mondiale ©LaPresse

Centrocampista abile in diverse posizioni, Musah è in grado di fare bene ovunque anche grazie ad una personalità straripante che ad un ragazzo con le sue origini ricche di colpi di scena non può di certo mancare. Classe 2002 nato a New York da genitori ghanesi, il giovane Yunus si è trasferito a pochi mesi di età a Castelfranco Veneto trovando la prima svolta nel 2008, quando a sei anni ancora da compiere arriva il tesseramento con il Giorgione Calcio, società locale in cui resta fino al 2012.

Il viaggio tra calcio e vita di Musah si sposta quindi con la famiglia a Londra dove inizia una nuova ed importantissima avventura con l’Arsenal facendo la trafila nell’academy dei Gunners per un’esperienza formativa che lo porterà poi nell’estate 2019 a siglare un contratto con il Valencia, con il quale dopo la necessaria gavetta ha visto aprirsi le porte del Mestalla e del grande calcio, anche con Gattuso in panchina.

Ora la nazionale, il sogno Mondiale ed un futuro tutto da scrivere con l’Inter che lo monitora per un futuro che appare radioso per Musah, che nel 2020 scelse alla fine di servire i colori degli Stati Uniti nonostante avesse già giocato nelle giovanili delle nazionali inglesi ed avesse un ampio ventaglio di scelta che comprendeva anche il Ghana per le origini dei genitori.

Un talento a tutto tondo che ha ancora tanto da dimostrare.