Scaricato e poi offerto all’Inter: ‘intreccio’ incredibile con la Juve

0
1994

Proposta shock all’Inter in vista di giugno. La sua conferma alla Juve si fa sempre più complicata. Ecco spiegati tutti i possibili scenari

In un Mondiale nel quale non stanno affatto mancando le sorprese, ad essere stato ‘gettato’ fuori questa volta, è stato proprio il Brasile. La ‘Seleção’ infatti, ha dovuto rinunciare ad un’eventuale ed ipotetica semifinale dei Mondiali a causa dell’insuccesso rimediato ai rigori contro la Croazia. La Nazionale di Tite – da oggi in poi ex Ct dei ‘verdeoro’ – non è stata però la sola ad essere finita dagli undici metri in questo turno dei quarti di finale.

Tite saluta il Brasile
Tite ©LaPresse

A tal proposito infatti, c’è stata anche l’Argentina, che reduce dal vantaggio acquisito per 2-0 sull’Olanda, si è poi fatta riagguantare dagli ‘Orange’, finendo così in seguito ai calci di rigore. Fatale il verdetto finale per la nazionale di Van Gaal, uscita sconfitta per via del calcio di rigore finale siglato da Lautaro Martinez, lo stesso centravanti dell’Inter che ha poi detto la sua sul momento che sta vivendo attualmente ‘La Albiceleste’, soffermandosi inoltre anche sull’Inter.

Lautaro ‘avvisa’: “Ho giocato con alcune infiltrazioni. Dispiaciuto dalle critiche ingiuste. Sull’Inter? Vi dico tutto”

“Mi è dispiaciuto essere stato criticato perché con la massima umiltà che ho, cerco sempre di dare il massimo e a testa bassa. Ultimamente ho giocato con un’infiltrazione per via di un dolore accusato alla caviglia. Adesso sto meglio e guardo alla semifinale. Il ct Scaloni e i miei compagni mi hanno sempre fatto sentire il loro supporto però. Inzaghi? Certo che l’ho sentito. Ho parlato sia con lui che con tutti i miei compagni e  dirigenti dell’Inter. Ringrazio tutti”. Sono state queste le dichiarazioni rilasciate da parte di Lautaro Martinez al termine della gara giocatasi contro l’Olanda. In tanti vi starete chiedendo a questo punto dunque cosa c’entri l’annuncio di Lautaro con un’eventuale approdo di un giocatore della Juve all’Inter. Beh, il tutto è legato proprio al fatto che il ‘Toro’ e questo suo compagno di squadra giochino proprio in Nazionale… e no, non stiamo parlando di Di Maria.

Lautaro fa chiarezza sulle sue condizioni
Lautaro Martinez ©LaPresse

Calciomercato Inter, intreccio shock con la Juve: tiene vita l’ipotesi Paredes in nerazzurro. Ecco come

Si fa sempre più complicata la conferma di Leandro Paredes alla Juve. L’argentino infatti, legato ai bianconeri tramite prestito con diritto sino al prossimo giugno – che poteva trasformarsi però in obbligo solo a determinate condizioni, tra cui l’avanzamento in Champions – in caso della mancata permanenza a Torino, rientrerebbe a quel punto al Psg con zero possibilità di permanenza. Potrebbe essere poi proprio a quel punto che i parigini potrebbero anche pensare di proporlo all’Inter, inserendolo magari nell’eventuale operazione Skriniar – il quale dovrebbe però rinnovare il proprio contratto assieme ai nerazzurri, vedremo – o addirittura in un altro affare legato eventualmente ad uno tra Lautaro e Brozovic. Di questo se ne parlerà nei prossimi mesi però.

Paredes all'Inter: ecco come
Leandro Paredes ©LaPresse

Nel frattempo invece, a dire la sua su tutta una serie di situazioni legate all’Argentina, è stato proprio un ex portiere dal passato illustre. Emiliano Viviano ha parlato infatti a Calciomercato.it in onda sul canale Twitch di Tv Play, ribadendo proprio tutta una serie di concetti: “Dybala non gioca nell’Argentina in quanto occuperebbe gli stessi spazi di Messi in campo, che si conferma come il giocatore più forte del mondo. Ha dato un pallone incredibile a Molina. Quello che lo rende un extraterrestre, è il fatto di essere consapevole di non poter dribblare tutti a 36 anni. Sta letteralmente trascinando la propria nazionale”.