Calciomercato Inter, un altro affare con la Lazio: spunta Dimarco

0
38

Il terzino sinistro potrebbe essere proposto ai biancocelesti in un’operazione necessaria in caso di partenza di un altro nerazzurro, ecco l’incastro di mercato

È tornato a vestire la maglia dell’Inter in punta di piedi dopo tanti anni di gavetta tra Ascoli, Empoli, Parma e Verona (oltre ad una piccola parentesi con il Sion), ma pian piano Federico Dimarco è diventato indispensabile per Simone Inzaghi nel suo scacchiere tattico.

Dimarco per Lazzari, idea post Dumfries
Federico Dimarco ©LaPresse

Dotato di buona corsa, un piede niente male e grande intelligenza, l’esterno sinistro originario di Milano nasce propriamente come terzino ma nel corso del tempo ha imparato ad affinare la propria tecnica di base riuscendo a svolgere egregiamente compiti difensivi e offensivi senza distinzione alcuna. Il culmine del processo di crescita è giunto quando ha iniziato a disporsi come braccetto di sinistra lungo la linea difensiva, spesso al posto di Alessandro Bastoni: nonostante la modesta metratura, Dimarco ha primeggiato al fianco di de Vrij e Skriniar in diverse circostanze.

Ora il calciatore è un pallino di Inzaghi soprattutto lungo la sua fascia di competenza a seguito della dipartita di Ivan Perisic, oggi al Tottenham dell’ex Conte, scalzando dal gradino del ‘predestinato’ un deludente – almeno finora – Robin Gosens. Quest’ultimo, giunto dall’Atalanta sino al capoluogo lombardo nella sessione invernale di mercato del 2022 con un bagaglio di speranze e buoni propositi, ha finora deluso. E non a caso, verrebbe da dire, è stato adocchiato da alcune realtà europee pronte a cogliere il momento di titubanza da parte della dirigenza nerazzurra circa la sua cessione il prossimo gennaio. In tal caso, dunque, Dimarco avrebbe da addossarsi un carino non indifferente. Ma neppure lui può dormire sonni tranquilli.

Calciomercato, via Dumfries e dentro Lezzari: il ruolo di Dimarco

Il pericolo che la dirigenza capitanata da Marotta non vuole assolutamente correre è che resti scoperta non tanto la corsia di sinistra quanto quella destra, oggi occupata con riguardo da Denzel Dumfries.

Lazzari obiettivo Inter
Manuel Lazzari ©LaPresse

Quest’ultimo, vero obiettivo per Chelsea e Manchester United, sta facendo tremare tanti addetti ai lavori in quel di Viale della Liberazione. Al suo posto, dunque, servirebbe un profilo utile del calibro di Manuel Lazzari, da sempre pallino di Inzaghi, per fungere da degno sostituto. In quest’ottica, Dimarco potrebbe avere un ruolo essenziale fronte mercato, guardando direttamente in faccia i rivali della Lazio.

Premettendo che Lazzari ha da poco firmato il rinnovo di contratto dietro astuta osservazione del presidente Lotito, l’Inter avrebbe modo di prelevarlo pagando la somma richiesta vicina ai 30 milioni di euro oppure inerendo proprio il cartellino di Dimarco in una trattativa di scambio con eventuale conguaglio. Per quanto improbabile che accada, nulla è da escludere per la prossima estate.

Parentesi Iran, Ghirelli lancia l’appello per Azadani

Intervenuto ai microfoni della trasmissione in diretta streaming sul canale Twitch ‘TvPlay‘, per conto di ‘calciomercato.it‘, il Presidente della Lega Serie C, Francesco Ghirelli, è poi intervenuto sulla delicata questione relativa alla reclusione – e conseguente condanna a morte – del calciatore iraniano Amir Azadani, accusato dalle autorità locali per aver ucciso due poliziotti nel mare di proteste.

Ghirelli contro le autorità iraniane per salvare Azadani
Francesco Ghirelli ©LaPresse

Dobbiamo mobilitarci per salvargli la vita. In quella terra bellissima è in corso una repressione violenta. Possiamo provare ad unirci a coloro i quali tentano di bucare il silenzio e la sordità con cui le autorità rispondono. Dobbiamo essere pronti ad accoglierlo, coinvolgendo anche la FIGC affinché apra un canale di comunicazione con la Federazione iraniana“, ha asserito con fermezza Ghirelli.