Futuro non all’Inter: intervento al ginocchio e cessione

0
29

Inzaghi lo avrebbe accolto volentieri, ma il futuro del giovane terzino non sembra più collegabile all’Inter, nonostante il ragazzo sia stato a lungo nel mirino di Ausilio

C’è un’altra squadra su Pasquale Mazzocchi della Salernitana. Il Torino di Urbano Cairo sembrerebbe infatti intenzionato a prendere il terzino a gennaio, e questo nonostante l’intervento al ginocchio che lo costringerà a lungo ai box.

Inzaghi preoccupato
Simone Inzaghi ©LaPresse

L’idea del Torino è appunto quella di vincere la concorrenza degli altri club di Serie A, Inter compresa, e di acquistare subito il terzino, magari a prezzo di saldo, anche se ciò dovesse significare averlo a disposizione solo dalla prossima stagione. Non è però ancora chiaro quanto potrebbe chiedere Iervolino. E soprattutto se accetterà di perdere il gioiello della sua squadra.

Prima dell’infortunio, la Salernitana aveva alzato il prezzo. Mazzocchi ha offerto ottime prestazioni e, giustamente, il suo valore è lievitato, ma proprio questo prezzo in veloce ascesa ha spaventato le squadre interessate, poi definitivamente bloccate dalla notizia dell’infortunio.

Futuro del terzino non all’Inter: Mazzocchi vicino al Toro

Il giovane nato a Napoli è stato l’anno scorso e nella prima parte della nuova stagione uno dei migliori profili della rosa. Acquistato per un milione dalla Salernitana, è diventato in pochi mesi uno degli esterni più seguiti dai club italiani di media e alta classifica. Lo hanno seguito da vicino Napoli, Juve, Roma e Inter. Ma anche Torino, Fiorentina e Atalanta.

L'Inter perde Mazzocchi
Mazzocchi ©LaPresse

Non è affatto escluso che ora la Salernitana possa decidere di cederlo a un prezzo molto più basso di quello già comunicato. Il Toro, comunque, non molla. Vuole dalla Salernitana Pasquale Mazzocchi, anche subito, perché l’esterno difensivo assai versatile e promettente, che ha incuriosito anche Roberto Mancini, è ritenuto un giocatore su cui puntare per il futuro.

Pare che Cairo sia pronto a versare cinque milioni di euro a Iervolino, e a premiare Mazzocchi è pronto un contratto quadriennale.

I piani dell’Inter per le fasce

Mazzocchi era stato notato anche l’Inter, che ha visto nel calciatore della Salernitana un possibile upgrade rispetto a Bellanova. Che è stato uno dei giocatori meno utilizzati da Inzaghi fino a questo punto.

Un sostituto per Bellanova
Bellanova ©LaPresse

Il napoletano è infatti un terzino destro veloce e duttile, bravo anche a giocare a sinistra e a spingere. Perfetto per supportare il gioco di Inzaghi come vice Dumfries o vice Dimarco. Nicola lo ha spesso sfruttato come un’ala, che a quanto pare era il suo ruolo originale da primavera.

Nel settembre del 2022, Mazzocchi ha ottento la sua prima convocazione in nazionale maggiore. Ha fatto poi il suo esordio negli ultimi minuti dell’incontro contro l’Ungheria, diventando il primo giocatore della Salernitana nella storia dell’Italia. Proprio in quei giorni Piero Ausilio aveva cominciato a chiedere informazioni alla Salernitana.

Il piano di Ausilio è fallito: il futuro di Pasquale Mazzocchi, esterno della Salernitana momentaneamente ai box per infortunio, non sarà all’Inter. A meno di clamorose sorprese, il terzino passerà al Toro.

Eppure Ausilio ci aveva visto giusto: in pochi mesi Mazzocchi è diventato uno dei punti di forza della Salernitana. In tutto ha collezionato quindici presenze, realizzando due goal e servendo due assist. Per Nest Football Mazzocchi è tra i migliori giocatori europei nel suo ruolo in relazione ai più importanti campionati. E il giovane compare anche nella top cinque per numeri di dribbling ingaggiati e duelli offensivi efficaci.

Tali numeri non potevano che attrarre consensi. L’Inter ci pensava per giugno, mentre la Roma e il Napoli avrebbero potuto tentare un’offerta a gennaio. L’infortunio ha cambiato le carte in tavola. In estate, la Salernitana aveva valutato Mazzocchi circa cinque milioni di euro, e l’intenzione del club era quella di trattenerlo fino a fine campionato per far crescere ulteriormente il suo valore.