Il tradimento è servito: Gabigol torna in Italia ma non all’Inter

0
34

Gabriel Barbosa riapre al suo approdo 2.0 in Serie A e così facendo snobba l’Inter. Sta succedendo di tutto. I dettagli dell’intera faccenda

Con il Mondiale che è oramai giunto al termine, ora come ora si pensa solamente alla ripartenza definitiva della Serie A, con data fissata in quel del prossimo 4 gennaio 2023. Tanti i punti interrogativi che attendono non soltanto la formazione di Simone Inzaghi, bensì anche tutti gli altri club del nostro campionato.

Inzaghi incoraggia i suoi in vista del Napoli
Simone Inzaghi ©LaPresse

A tal proposito infatti, dopo quanto accaduto durante tutto l’arco di #Qatar2022, verrà sicuramente più difficile dare per scontato l’esito di qualsiasi match. Le sorprese sono non a caso lì dietro l’angolo e di questa cosa ne sono più che consapevoli tutti i tecnici appartenenti alla nostra Serie A, al punto che lo stesso tecnico piacentino in primis ha già messo in guardia la sua Inter, a breve impegnata nella sua 16esima gara di campionato…Ed indovinate un po’ contro chi sarà? Esatto, nessun altro che non sia il Napoli dell’ormai ex allenatore della ‘Beneamata’ Luciano Spalletti.

Direttamente tra le mura del ‘Meazza’, la squadra di Simone Inzaghi proverà in tutti i modi a complicare la rincorsa allo scudetto dei ‘partenopei’, rei di aver ottenuto fin qui addirittura 11 distanze in più sui nerazzurri. Nonostante questo però, l’Inter non ha benché la minima voglia di mollare ed il tutto è certificato anche dalle parole di Hakan Calhanoglu. A dirla tutta poi, il fatto che a gennaio inizi praticamente un nuovo campionato è cosa ormai facilmente deducibile. Perché questo? Beh, semplicemente per il fatto che oltre a rinforzarsi, bisogna tra l’altro tener conto anche di come, e con quale atteggiamento dunque, potrebbero rientrare tutte le compagini della nostra Serie A.

Nel mentre, diventano sempre più gli addetti ai lavori che hanno già iniziato a puntare il proprio mirino verso qualche altro nuovo obiettivo di mercato…Dove tra questi figura anche l’ex nerazzurro Gabriel Barbosa.

Gabigol brilla in Brasile ed apre al suo ritorno in Serie A: ecco cosa sta accadendo

Reduce dall’aver appena siglato ben 29 reti e altri 5 assist in questo 2022, Gabigol, così facendo, è riuscito nell’intento di zittire praticamente tutti: inclusa anche la gente che non ha praticamente mai e poi mai creduto in lui a Milano (dove non è riuscito a lasciare il segno, va detto).

Gabigol apre al suo ritorno in A e strizza l'occhio a Juve e Milan
Gabigol ©LaPresse

Nonostante questo però, una volta riapprodato in Brasile, lo stesso centravanti natio di Sao Bernardo do Campo – ad oggi in scadenza nel 2024 – è letteralmente tornato a brillare assieme al Flamengo, al punto da essere riuscito ad attirare l’attenzione – seppur in maniera timida – di qualche altro club europeo. Da qui poi, sorge fuori un altro suggestivo aneddoto che riguarderebbe un suo eventuale riapprodo in Italia, anche se questa volta lontano dall’Inter.

Calciomercato, Gabigol tende la mano a Juve e Milan e ‘snobba’ l’Inter: l’offerta fatta recapitare ai due club

Gabriel Barbosa – meglio conosciuto da tutti come Gabigol – per via di quello che è stato in grado di offrire nell’arco di questi ultimi due-tre anni, vorrebbe ora come ora tornare a tutti i costi in uno dei maggiori cinque campionati europei, più precisamente in Serie A…Chiaramente se tutto questo fosse nelle sue possibilità.

Gabigol si offre a Juve e Milan
Gabigol ©LaPresse

L’ex attaccante dell’Inter infatti – all’epoca ancora giovanissimo con soli 21 anni – vorrebbe dare una vera e propria svolta alla sua carriera: mettendosi di fatto alla prova in un campionato ostico come quello della A. Pur di provare ad ottenere tutto ciò dunque, stando infatti a quanto riferito direttamente da ‘Calciomercatonews.com‘, lo stesso Gabigol si è già offerto sia alla Juventus che al Milan. Un’ipotesi che avrebbe eventualmente del clamoroso e che qualora fosse confermata del tutto, vorrebbe dire a tutti gli effetti che il brasiliano non vuole sentirne parlare più dell’Inter.