Juve e Inter da panico: clamoroso Rabiot-Barella

0
28

Per forza di cose, Inter e Juve reagiranno in modo opposto alle recenti voci provenienti dall’Inghilterra. Voci che coinvolgono i loro rispettivi centrocampisti Rabiot e Barella

Da una parte c’è una squadra che vuole cedere il prima possibile. Dall’altra c’è un club che non può fare a meno del suo campione e che trema all’idea di un assalto, ovvero di un’offerta irrinunciabile, sia per il calciatore che per le esigenze di bilancio della proprietà.

Premier su Barella e Rabiot
Barella e Rabiot ©LaPresse

Rabiot e Barella potrebbero dunque essere presto raggiunti da offerte, molto concrete, da parte di club di Premier. Il pericolo inglese non mette però in crisi la Juve mentre getta letteralmente nel panico l’ambiente Inter. Pare infatti che il Newcastle e il Manchester United vogliano fare sul serio per Adrien Thibault Marie Rabiot.

Il ventisettenne nato a Saint-Maurice, Francia, è tornato prima del previsto dalle sue mini vacanze e ha voluto offrire ai tifosi segnali di distensione, lasciando intendere di essere pronto a dare il massimo per la maglia bianconera. Intanto, però, i suoi agenti stanno già discutendo con i dirigenti del Newcastle, e presto potrebbero aprire un colloquio con gli incaricati dello United.

Allo stesso tempo c’è il Liverpool che ha già girato all’Inter una richiesta di sondaggio per Nicolò Barella. Ausilio avrebbe risposto che il centrocampista sardo non è in vendita. Ma gli uomini del Fenway Sports Group hanno capito di poter comunque tentare un approccio. Secondo i tabloid inglesi il tentativo concreto del Liverpool per Barella arriverà a giugno, dato che al momento il club di Premier non può investire più sul mercato. Secondo i resoconti britannici sul doppio affare, cedendo Rabiot e Barella, Inter e Juve potrebbero incassare una cifra complessiva di 100 milioni.

Il Liverpool sarebbe infatti pronto a investire 70 milioni più bonus per il sardo. Mentre il Newcastle vorrebbe prendere Rabiot per più di 20.

Rabiot e Barella insidiati dalla Premier

Già l’estate scorsa il Liverpool si era mosso per puntare Nicolò Barella, con l’obiettivo di sistemare il centrocampo con un profilo richiesto espressamente dall’allenatore dei Reds, Jürgen Klopp. Anche se non c’è mai stata una conferma, in Inghilterra scrissero che il Liverpool avesse offerto 40 milioni più Naby Keita per arrivare al centrocampista classe 1997.

Klopp su Barella
Klopp ©LaPresse

Beppe Marotta, che considera Barella una pedina fondamentale dell’Inter, non avrebbe voluto nemmeno prendere in considerazione l’offerta. Il calciatore sardo è legatissimo all’Inter, e già si parla di un possibile rinnovo (anche se il contratto attuale ha scadenza al 30 giugno 2026), e anche Zhang lo considera un incedibile. O meglio, crede che il giocatore possa essere ceduto solo oltre la sua valutazione corrente, e cioè a 90 milioni.

Anche il Liverpool, però, è spaventato da un esborso cash di tale entità. Ovviamente, di fronte a tanti milioni l’Inter potrebbe cedere all’offensiva inglese, come già ha fatto in passato cedendo Romelu Lukaku e Achraf Hakimi. Gli inglesi scrivono anche che Barella sarebbe felice di misurarsi con la Premier. Ma in realtà Nicolò Barella ha sempre ribadito di trovarsi molto bene a Milano e non ha mai espresso il desiderio di cambiare aria.

La situazione di Rabiot

Se Barella è felice di restare nella sua attuale squadra, lo stesso non può dirsi di Rabiot. Il francese sa di essere finito nel mirino del Newcastle e non disdegnerebbe affatto di trasferirsi nell’ambizioso club inglese. Alla Juve si aspettano un’offerta già a gennaio. Allegri ha fatto capire che, per quanto gli riguarda, Rabiot andrebbe tenuto, ma per i bianconeri il vice campione del mondo è sul mercato.

Premier su Barella
Nicolò Barella ©LaPresse

Dopo essersi messo in luce ai Mondiali in Qatar, Rabiot ha riconquistato un po’ di fiducia a Torino, ma ha soprattutto intrigato molti club inglesi. E non va dimenticato che il francese ha il contratto in scadenza a giugno 2023 e che difficilmente troverà l’accordo per il rinnovo, anche se il suo agente ha fatto sapere di essere aperto alle proposte dei bianconeri.

Sulle tracce del francese non c’è solo il Newcastle: ci sono diverse big d’Europa, e la Juve spera in una mini-asta. E che magari il Newcastle butti sul piatto 20 milioni per sbaragliare sul nascere tutta la possibile concorrenza.