Altro che Inter, annuncio in diretta: “Parlato con il Milan”

0
201

L’agente del calciatore esce allo scoperto e rivela in maniera esplicita di aver avviato i primi colloqui col Milan. Su di lui c’è anche l’Inter. Ecco come stanno ora le cose

Torna finalmente la Serie A e con sé una nuova sessione di calciomercato. E’ stato, non a caso, a partire proprio da oggi che si è aperta la finestra del mercato invernale, dove restano diverse, a questo punto, le società desiderose di attuare qualche nuovo cambiamento in vista dei prossimi mesi…E tra queste vi è in particolar modo anche l’Inter.

I nerazzurri sono infatti chiamati a dover risolvere tutta una serie di faccende: a cominciare proprio dalla questione rinnovi. Tra i giocatori in scadenza di contratto c’è, non a caso, anche Samir Handanovic (attuale capitano dell’Inter, ma pur sempre relegato in panchina direttamente da Onana). A tal proposito infatti, dopo il periodo iniziale che ha visto l’estremo difensore sloveno fare da ‘chioccia’ all’ex ‘Ajax, lo stesso classe ’96 è da lì in poi riuscito nell’intento di infilarsi i guantoni e non mollarli più…Almeno per il momento.

Proprio in virtù di quella che è, ad oggi, la situazione Handanovic dunque – dove non si sa ancora se il numero 1 dell’Inter rinnoverà – i nerazzurri sono, non a caso, chiamati a guardarsi già attorno. Perché questo? E’ logico da intuire. Marotta e Ausilio, pur di continuare il proprio percorso di crescita assieme alla ‘Beneamata’, non possono e non devono farsi trovare impreparati: ed è per questo che hanno già in anticipo gettato un occhio su tutta una serie di profili candidati a poter vestire i panni del vice Onana.

Da Sommer a Neto: l’Inter ha già messo nel mirino cinque nuovi nomi per il post Handanovic. La situazione

E’ vero: nonostante l’Inter abbia l’esigenza di provare a chiudere per un nuovo portiere – con Handanovic che, ad oggi, non è per nulla certo del rinnovo – i nerazzurri puntano a non spendere praticamente nulla per il prossimo vice Onana. Come faranno? Soffermandosi un attimo su tutte le numerose opportunità a zero. In tal senso dunque, restano diversi gli osservati speciali fino a questo momento: a partire proprio da Yann Sommer.

Sommer e non solo come post Handanovic
Yann Sommer ©LaPresse

Non c’è solamente l’estremo difensore svizzero – che difficilmente accetterebbe di ricoprire il ruolo di secondo portiere – nei piani della dirigenza dell’Inter, dove trovano spazio anche i nomi di gente come: Neto, Bayindir, Rossi del Boca Juniorsrecentemente riofferto ai nerazzurri – e Alessio Cragno. Quanto a quest’ultimo infatti, per via del suo minutaggio praticamente nullo sino ad oggi al fianco del Monza – con sole 2 presenze collezionate in Coppa Italia e 0 in campionato – il giocatore è stato da poco riaccostato alla ‘Beneamata’.

Nel mentre però, lo stesso classe ’94 ha intrigato a lungo anche il Milan, al punto che è emersa fuori nelle ultime ore una particolarissima ammissione.

Battistini a Tv Play: “Ho parlato di Cragno con Massara. Lo stavano valutando, ma…”

Cragno con indosso i colori del Milan? Ammetto di aver fatto qualche chiacchiera con Massara. E’ un giocatore che stavano valutando, ma poi hanno deciso di fare altre scelte”.

E’ stato con queste parole infatti che l’agente di Alessio Cragno – nonché Graziano Battistini – una volta intervenuto a ‘Calciomercato.it‘ in onda su Tv Play, ha direttamente rivelato quel che si son detti recentemente lui e l’intera dirigenza rossonera a proposito del portiere ad oggi in forza al Monza, ma pur sempre di attuale proprietà del Cagliari.

Cragno accostato al Milan: c'è l'ammissione dell'agente
Alessio Cragno ©LaPresse

Tra le tante cose poi, l’estremo difensore ‘made in Italy’ intrigava in parte anche l’Inter: società che lo ‘bocciò’ all’epoca quando ancora cercava un nuovo numero uno per la propria porta. Per quale motivo? – viste le ottime doti tra i pali del portiere. Semplicemente perché non ritenuto abbastanza alto.

A prescindere da questo però, ora resta solamente da capire se il giocatore può ancora far comodo ai nerazzurri: coi rapporti tra l’intera dirigenza dell’Inter e Adriano Galliani che restano a dir poco ottimi (il Monza lo darebbe anche in prestito).

Quanto al Milan invece, i rossoneri – dopo aver chiesto in passato alcune informazioni, proprio come appena testimoniato dal suo agente – lo hanno ormai mollato a tutti gli effetti visto l’ingaggio del neo portiere del ‘Diavolo’ Devis Vasquez.