Ranieri e il ritorno al Cagliari: primo colpo dall’Inter

0
18

Il tecnico ha avuto il bentornato da parte del popolo rossoblu, ora potrebbe portare con sé un talento dell’Inter per puntare alla promozione in A

Mai come quest’anno il campionato di Serie B sta riservando delle sorprese inaspettate, a partire dal Frosinone di Fabio Grosso capolista in contesa con la Reggina di Filippo Inzaghi, sino alle deludenti SPAL di Daniele De Rossi e il Venezia di Paolo Vanoli. A non essersela passata bene nella prima metà di stagione è stato anche il Cagliari, ora nelle mani di Claudio Ranieri per un graditissimo ritorno in terra sarda dopo tante esperienze ai massimi livelli sia in Italia che all’estero.

Ranieri al Cagliari vuole Esposito
Claudio Ranieri ©LaPresse

Il tecnico romano s’è detto entusiasta del nuovo incarico per via dell’incredibile sentimento che lo lega al popolo rossoblu, nella speranza che il suo apporto possa essere decisivo per rilanciare i risultati altalenanti maturati sotto la guida dell’ormai esonerato Fabio Liverani e riprendere la rincorsa alle antecedenti in classifica. L’obiettivo ridimensionato della società in mano a Tommaso Giulini è quello di consolidare la propria posizione nei Playoff e puntare alla promozione diretta in Serie A. Così, in concomitanza con l’apertura dei battenti della sessione invernale di calciomercato, il Cagliari cerca rinforzi per il reparto offensivo e bussa alle porte dell’Inter. Simone Inzaghi potrebbe rispondere soltanto alla chiamata di Sebastiano Esposito, centravanti classe 2002 attualmente in prestito all’Anderlecht.

Calciomercato, Esposito puntato dal Cagliari di Ranieri

Quest’ultimo sta avendo qualche piccola difficoltà d’adattamento in una serie straniera che non gli appartiene soprattutto per una mentalità molto diversa da quella del tecnico Felice Mazzù, che ha occupato la panchina fino allo scorso 24 ottobre quando è stato poi sostituito ad interim dai colleghi Robin Veldman ed infine Brian Riemer.

Esposito al Cagliari
Sebastiano Esposito ©LaPresse

Esposito, dunque, sarebbe disposto a fare rientro in Italia anche in anticipo rispetto alle scadenze di fine giugno. Le chance di macinare minuti con la maglia nerazzurra sono pressoché nulle perché, come noto, il reparto offensivo a disposizione di Inzaghi è ben folto e completo di forti personalità. Così, visto l’interesse smodato da parte del Cagliari, la dirigenza nerazzurra potrebbe pensare di lasciarlo partire nuovamente in prestito proprio in terra sarda. A lui si potrebbe persino aggiungere Radja Nainggolan, ex nerazzurro, attualmente svincolato dopo il triste epilogo con l’Anversa.

Ranieri, in ogni caso, dovrà fare i conti anche con il Benevento di Fabio Cannavaro. I sanniti hanno finora commesso numerosi errori lungo il proprio cammino e hanno voglia di invertire la rotta con un’annessione di qualità, lasciando partire uno tra Forte e Simy. Sfumato Esposito, però, la dirigenza giallorossa avrebbe sul taccuino altri nomi del calibro di Gytkjaer, Listowksi, Bidaoui e Donnarumma (Ternana).