Affare di nuovo in bilico: tutta colpa del ‘fantasma’ in campo

0
7

Marotta e Ausilio rischiano di fare a meno di un loro vecchio ‘pallino’. Il giocatore era già stato vicinissimo all’Inter in passato ma ora può finire da tutt’altra parte. La situazione

Sono tempi difficili sia per tutta l’Inter che per qualche giocatore in particolare. Ad essere finito, nuovamente, nel mirino dei tifosi dopo il match di ieri sera, è stato, infatti, Joaquin Correa, protagonista, in negativo, di un’altra pessima prestazione offerta.

Rimpianto Inter per Thuram: al suo posto preso fu Correa
Joaquin Correa – interlive.it

Il tanto osannato ‘Tucu’, perlomeno all’epoca, si è accasato all’Inter un anno e mezzo fa, costando ai nerazzurri la bellezza di 30 milioni di euro circa (cifra del tutto spropositata, visti i risultati). Correa ha, infatti, deluso in pieno le aspettative da quando è approdato a Milano: dove ha raccolto soli 3 gol e 1 assist in stagione. Un amore mai sbocciato, giustamente aggiungerei, quello tra l’attaccante argentino e la tifoseria interista…La quale continua a chiedere a gran voce, tramite social chiaramente, la cessione dell’ex laziale. C’è però una cosa che continua a ‘logorare’, tutt’ora, i supporters della ‘Beneamata’: ed è sicuramente il fatto che Correa non sarebbe nemmeno dovuto finire dalle parti di Appiano.

Ricorreva, infatti, l’estate del 2021 quando Marotta e Ausilio decisero di puntare, a tutti gli effetti, su Marcus Thuram, centravanti che, sfortunatamente, subì un serio infortunio al ginocchio proprio in quel momento…Il tutto nel mentre l’affare era, ormai, ad un passo dalla chiusura definitiva (si sarebbe chiuso sui 25 milioni di euro più bonus). Fu proprio in quel momento, non a caso, che la società fu, su esplicita richiesta di Inzaghi, costretta a virare su Correa. Come preannunciato poco fa, poi, l’attuale numero 11 nerazzurro ha deluso, perlomeno sino ad oggi, in pieno: motivo per cui l’Inter cercherà di liberarsene direttamente nell’estate prossima…Anche se non sarà semplice. Nel frattempo, poi, Thuram si trova, guarda caso, in scadenza di contratto assieme al Borussia M’Gladbach ed è perciò tornato nel mirino.

Marotta e Ausilio dovranno vedersela, d’ora in poi, con una concorrenza più che agguerrita (su di lui ci sono tanti club di Premier, più il Bayern). Nonostante questo però, possiamo dire, a tutti gli effetti, che le sfide non hanno mai fatto paura all’intera dirigenza della ‘Beneamata’, la quale si trova a dover affrontare, tutt’ora, diversi problemi. Ecco, poi, che a parlarci del tutto, è stata una persona in particolare.

Biasin a Tv Play: “L’Inter ha gestito male la situazione e ora ne paga le consguenze. Vi dico cosa farà Skriniar”

Il noto giornalista Fabrizio Biasin ha parlato ai microfoni di ‘Calciomercato.it‘, trasmissione condotta in onda su Tv Play, dove ha fatto il punto della situazione su quanto stia accadendo tra Skriniar e l’Inter.

Biasin sull'affare Skriniar-Psg
Fabrizio Biasin – interlive.it

“Se l’Inter si ritrova in questa situazione è un po’ per errori suoi. Nella scorsa estate si sarebbe potuto vendere Skriniar 50 milioni. Il Psg sapeva cosa sarebbe potuto accadere ed è stato furbo. Ha fatto l’offerta iniziale e poi si è ripresentato nell’ultimo giorno di mercato, dove l’Inter, chiaramente, ha dovuto rifiutare. Ora invece sta mettendo sul piatto una proposta minima. D’altra parte, penso che il giocatore stia spingendo per concludere la stagione a Milano in modo tale da assicurarsi il ‘succulento’ bonus alla firma dai parigini. Oramai le cose vanno in questa maniera, c’è una volta in cui un club prende il giocatore a zero, e c’è n’è un’altra in cui lo perdi senza intascare nulla”.