Non solo Acerbi, affare ‘folle’ con la Lazio

0
65

Possibile operazione da 20 milioni in arrivo coi biancocelesti ma l’Inter ha già le idee fin troppo chiare a riguardo. Ecco come stanno davvero le cose

L’Inter guarda al futuro e pensa a chi e a quali calciatori poter affidarsi in vista della prossima stagione. Tra i possibili indiziati, ecco che emerge fuori qualche nome proveniente direttamente dal campionato di Serie A, e che lo stesso Inzaghi ha già allenato in passato.

Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Nei suoi lunghissimi undici anni trascorsi da allenatore al fianco della Lazio, di cui sei vissuti al fianco del settore giovanile biancoceleste, il tecnico piacentino – colui che ha peraltro militato tra le file dell’Aquila’ da calciatore per ben dieci stagioni – ne ha visti eccome di giocatori passare dalle parti di ‘Formello’.

Simone Inzaghi ha, infatti, avuto non soltanto la bravura di galvanizzare tutta una serie di calciatori – con evidenti lacune tecniche e spingendoli, di fatto, oltre i propri limiti – ma anche di aver conquistato una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane a capo della guida tecnica biancoceleste.

E’ stato proprio così, non a caso, che il tecnico classe ’76 è poi riuscito nell’intento di passare alla storia come l’unico biancoceleste ad aver vinto entrambi i trofei nazionali, sia da calciatore che da tecnico.

Tra i tanti calciatori avuti al proprio fianco in tutto l’arco della sua esperienza biancoceleste, però, figurano non soltanto alcune pedine che non meritano una giusta e degna menzione ma anche qualcun altro che, pur non avendo dalla propria una tecnica di base che eccelle, sono comunque stati in grado di mettersi in buona evidenza al fianco della Lazio.

Oltre al solo Acerbi, passato poi all’Inter in estate a causa della rottura definitiva manifestatasi assieme a Lotito &co, vi è da dover considerarsi anche Adam Marusic: calciatore che Inzaghi ha già avuto in quegli anni vissuti lì nella Capitale e che, a quanto pare, avrebbe ora richiesto all’intera dirigenza nerazzurra.

Calciomercato Inter, spunta anche il nome di Marusic per l’out di destra: ecco come stanno davvero le cose però

Stando, infatti, a quanto riferito direttamente da ‘La Repubblica’ in queste ore, per la corsia di destra nerazzurra pare essere spuntato fuori anche il nome di Adam Marusic, quest’oggi in forza alla Lazio.

Marusic a parte, resta Buchanan il candidato numero uno per l'out di destra
Adam Marusic (LaPresse) – interlive.it

Inzaghi lo conosce molto bene avendolo allenato già in passato alla Lazio, a tal punto che avrebbe fatto avanzare, recentemente, questa richiesta di mercato nei confronti della sua attuale dirigenza.

Avendo rinnovato non troppo tempo fa sino a giugno 2025 assieme ai biancocelesti, il montenegrino possiede attualmente una valutazione attorno ai 20 milioni di euro.

C’è da essere sinceri però. Nonostante il quotidiano di cui vi abbiamo parlato fino a poco tempo fa abbia riportato questo nome, quello di Marusic è un profilo che – in ottica Inter chiaramente – ha ben poco a che vedere assieme ai nerazzurri, sia dal punto di vista dei costi che delle prospettive.

Questo, semplicemente per via del fatto che, per il proprio out di destra, sempre in caso di uscita di Dumfries naturalmente, la ‘Beneamata’ è disposta a puntare in futuro su un profilo di giovane età e dal basso ingaggio. Il nome resta, infatti, sempre quello di Tajon Buchanan del Club Brugge, quest’oggi ancora in pole e con una valutazione sui 20-25 milioni.

Nel frattempo, eccovi svelato chi dirigerà il prossimo, ed ultimo, match di campionato dell’Inter. Nerazzurri che saranno, infatti, di scena allo stadio ‘Olimpico Grande Torino’ il prossimo sabato 3 giugno nel loro atto finale di Serie A.

38esima giornata di A, Torino-Inter affidata a Fabbri: la designazione completa

Sarà Michael Fabbri ad arbitrare Torino-Inter del prossimo sabato 3 giugno, sfida che prenderà il via alle ore 18:30 in quel dello stadio ‘Olimpico Grande Torino’.

Designato Fabbri per Torino-Inter
Michael Fabbri (LaPresse) – interlive.it

Il giudice di gara della sezione di Ravenna ha già incontrato in ben tre occasioni i nerazzurri sul proprio cammino nel corso di quest’annata, proprio durante: LazioInter, sfida conclusasi 3-1, Inter-Verona, terminata 1-0, e Salernitana-Inter, match non andato oltre l’1-1 finale. Un bilancio stagionale di: 1 vittoria, 1 pareggio ed 1 sconfitta per la squadra di Simone Inzaghi, insomma, assieme al fischietto ravennate.

Ora, a distanza di qualche mese di tempo, ci saranno assieme a lui in quest’ocassione Galetto Ceccon come assistenti, IV uomo designato Minelli, mentre al VAR ci sarà la coppia Chiffi-Doveri.