Mega offerta dall’Arabia: firma e ‘addio’ all’Inter

Non solo Lukaku, dall’Arabia starebbe per partire una mega offerta anche per un altro calciatore, un obiettivo dichiarato nerazzurro per la prossima stagione

E sì, dalla ricca e ingorda Arabia Saudita ci starebbero provando pure per Kalidou Koulibaly. Al senegalese, secondo quanto riportato dai media inglesi, potrebbe presto essere sottoposta un’offerta da più di 20 milioni, bonus inclusi, a stagione per i prossimi tre anni. Non male, soprattutto rispetto a quanto l’Inter avrebbe potuto offrirgli.

PIF porta un altro campione all'Al-Ittihād
Mohammed bin Salman, proprietario del fondo PIF (Ansa) – interlive.it

Per unirsi ai nerazzurri, infatti, Koulibaly avrebbe dovuto accettare un prestito, e abbassarsi l’ingaggio (attualmente sui 9 milioni) o convincere il Chelsea al pagamento di buona parte di esso. Tutto davvero poco realistico, in effetti.

La mega offerta dall’Arabia, scrivono i media britannici, non dovrebbe scaldare il cuore del senegalese, così come non ha impressionato Romelu Lukaku. Ma siamo davvero sicuri che i due vogliano le stesse cose? Di certo Lukaku desidera ancora giocare ancora ad alti livelli, e giudica il trasferimento negli Emirati Arabi come un passo falso per le loro carriere. Vale lo stesso per l’ex difensore del Napoli?

Per il senegalese si sarebbe mosso il ricchissimo club di Gedda, città portuale sul Mar Rosso: l’Al-Ittihād di PIF. Cioè la nuova squadra di Karim Benzema, dove giocano già Igor Coronado, l’angolano Hélder Costa, l’ex Palermo Bruno Henrique e Romarinho. I sauditi gli offrono per ora una ventina di milioni a stagione. Ma potrebbero anche alzare la posta in gioco…

L’Inter, come sappiamo, ha già provato a chiedere al Chelsea il doppio prestito di Lukaku e Koulibaly. E la risposta dei Blues è stata negativa. Non un no definitivo, comunque. Com’è giusto che sia, il club inglese proverà per tutta l’estate a cedere i due esuberi, per far entrare un po’ di soldi nelle casse. Ma, qualora la coppia dovesse opporsi a ogni possibile destinazione, l’Inter potrebbe anche tornare alla carica, più speranzosa di poter ottenere una risposta diversa. Almeno per uno dei due.

Prestiti dal Chelsea: la porta non è chiusa

Chelsea e Inter sono società amiche. Dal 2000 a oggi hanno concluso molti affari. E c’è una particolarità. Dal Chelsea, l’Inter ha preso solo in prestito. Mentre i Blues hanno speso centinaia di milioni per acquistare dall’Inter. Nel 2004, l’Inter prese in prestito Veron dagli inglesi. Due anni dopo, sempre in prestito, si fece dare Crespo.

Lukaku di nuovo in prestito dal Chelsea
Lukaku (LaPresse) – interlive.it

Nel 2013, fu il brasiliano Oliveria (chi se lo ricorda?) a trasferirsi a titolo temporaneo da Londra a Milano. Poi nel 2020 fu la volta di Moses, fortemente voluto da Conte, e nel 2022 è toccato a Lukaku (prestito oneroso, stavolta).

Le cessioni interiste al Chelsea sono cominciate con un prestito (quello di Panucci) nel 2020, poi ci sono stati parecchi affari definitivi. Crespo andò a Londra nel 2003 per 26 milioni. Nel 2009 l’Inter girò per un anno Quaresma ai Blues. L’affare più grosso c’è stato nel 2021, quando Lukaku si è trasferito al Chelsea per 113 milioni. Ultimo affare: Casadei per 15 milioni più bonus.

Ausilio è tornato da Londra con un rifiuto per il prestito-bis di Lukaku e quello di Koulibaly. Il Chelsea ha preso tempo, ma la strategia nerazzurra è già chiara. L’Inter proverà in questi mesi a garantirsi la preferenza esplicita dei due giocatori, per forzare la mano al Chelsea. Per quanto riguarda Big Rom, c’è già la sicurezza che lotterà per tornare all’Inter. Per Koulibaly, invece, è tutto più complicato: il difensore va convinto.

Riguardo al Chelsea, l’Inter sa anche di potersi giocare la carta Onana. Se i Blues saranno gentili con i nerazzurri, Marotta chiuderà la porta al Manchester United e a tutte le altre squadre interessate al portiere per discuterne solo con il Chelsea.

La mega offerta da Gedda che non allontana Koulibaly dall’Inter

Tornando a Koulibaly, non ci sono notizie riguardo alle intenzioni del senegalese all’offerta faraonica giunta dall’Al-Ittihād. Da un lato, il difensore potrebbe reagire proprio come Lukaku o Son, facendo così intendere di voler essere ancora protagonista in Europa. Dall’altro, potrebbe fare come Ronaldo e Benzema, e mettersi in tasca un sacco di quattrini.

Koulibaly: offerta dall'Al-Ittihād
Koulibaly (LaPresse) – interlive.it

Per l’Inter, a ogni modo, non sarà una trattativa facile. I Blues, dicono in Gran Bretagna, avrebbero fatto capire subito ad Ausilio che i nerazzurri non potranno aggiudicarsi il belga e il senegalese senza sacrifici. La priorità assoluta, comunque, è Lukaku. Inzaghi ha fatto capire di volerlo ancora in squadra.

E Marotta crede che Big Rom possa rifare un altro miracolo, come l’estate scorsa. Per il senegalese, invece, nessuno nutre troppe speranze. Se l’operazione dovesse andare in porto, tutti felici. Se invece dovesse fallire, nessuno si strapperebbe i capelli. Di sicuro non Ausilio e Marotta, che non ne hanno.

Impostazioni privacy