Svolta cessione Gosens: affondo dalla Germania

Si dice che l’Union Berlino sia pronto a chiudere per Robin Gosens: al giocatore non dispiacerebbe un ritorno in Germania, dopo l’ultimo anno e mezzo deludente al di qua delle Alpi

I bei ricordi in nerazzurro per Robin Gosens non sono all’Inter. Il tedesco ha dato il suo meglio Bergamo, soprattutto nelle ultime due delle cinque stagioni passate all’Atalanta, quando è stato capace di segnare (da esterno a tutta fascia) ventidue reti e firmare sedici assist in ottantasette partite.

Offerta dalla Germania per Gosens
Gosens (LaPresse) – interlive.it

Quei numeri ispirarono Marotta e Inzaghi, che in vista dell’addio di Perisic vollero spendere 28 milioni di euro per portarlo a Milano. L’esterno cresciuto nel Vitesse, in Olanda, veniva però da un brutto infortunio, e ci ha messo un bel po’ a ritrovare la condizione.

Durante la sua lunga assenza, Dimarco, che doveva essere la sua riserva, ha voluto dimostrare di essere un talento indispensabile, e così Robin ha visto il campo in rare occasione. Quest’anno si è infortunato ancora, varie volte, e alla fine ha segnato solo tre reti in tutta la stagione.

Ecco perché l’Inter, di fronte a un’offerta congrua, cederà Gosens senza troppe remore. Potrebbero bastare 15 milioni per non registrare una minusvalenza, e dalla Germania c’è qualche club interessato all’affare-Gosens. Su tutti, c’è l’Union Berlino. In Germania scrivono che il club rivelazione della Bundesliga possa voler fare sul serio per l’esterno. Ma, in ogni caso, l’Inter ancora non ha ricevuto alcuna tipo di offerta ufficiale dai berlinesi. Come stanno davverò le cose? Secondo SkySport DE il problema è economico.

Gosens torna in Germania: colloqui concreti e trattative in corso

L’Union Berlino vorrebbe accordarsi prima con Robin Gosens e poi, in caso di corrispondenza positiva d’intenti, passare a un’offerta formale all’Inter. Potenzialmente, i berlinesi non hanno la forza per accontentare i nerazzurri. Pare infatti che non vogliano non trascendere il limite dei 12 milioni. Gosens, fino a gennaio, aveva rifiutato ogni possibile destinazione, anche in Germania, perché credeva di poter riconquistare una maglia da titolare all’Inter. Ora sembra che gli sia però tornata la voglia di giocare titolare in Bundesliga.

Gosens mira a Berlino
Robin Gosens (LaPresse) – interlive.it

Nell’Union potrebbe anche partecipare alla Champions League, e non è un dettaglio da poco. L’impressione è che il club tedesco possa farsi avanti con un prestito con obbligo di riscatto. Ma oltre all’Union Berlino, sul tedesco ci sono da tempo anche il Bournemouth e il Wolfsburg. Proprio quest’ultimo club è quello con più fondi da spendere. Ma anche in questo caso, i Lupi non potrebbero versare all’Inter 20 milioni cash. Si ragionerebbe dunque sulla base di un prestito con obbligo di riscatto.

La destinazione preferita di Gosens sarebbe lo Schalke 04, il club per cui faceva il tifo da ragazzo, ma la squadra è appena retrocessa e quindi non è una possibile interlocutrice per l’Inter. A Milano vorrebbero trattare soprattutto con i club di Premier, che hanno maggiori disponibilità economiche. In questo senso, si spera che possa farsi avanti il Nottingham Forest.

Il calciatore non sembra aver ansia di lasciare Milano: sceglierà dunque in base al miglior progetto sportivo. Mentre l’Inter già pensa al sostituto. Il preferito è Carlos Augusto, esterno sinistro del Monza. Pare che il brasiliano sia stato richiesto formalmente da Inzaghi.

Altri affari con l’Atalanta: tutto molto complicato

La cessione di Robin Gosens è ancora in forse. Soprattutto perché fra Inter e Union Berlino c’è ancora distanza sul prezzo. Ma ci saranno altri incontri per capire come risolvere l’impasse. Intanto i nerazzurri di Milano potrebbero fare ancora affari con i nerazzurri di Bergamo.

Demiral in prestito?
Merih Demiral (LaPresse) – interlive.it

Dopo il mancato affondo di gennaio, Marotta vuole riprovarci per Demiral. Pare ci sia stato un colloquio nei giorni scorsi. Per struttura fisica e caratteristiche tecniche, Demiral può essere un valido sostituto per Skriniar, anche se il turco, quest’anno ha giocato poco e non sempre benissimo. Per questo l’Inter non vuole sbilanciarsi con un acquisto definitivo. Si punta al prestito secco. Ma da parte dell’Atalanta non c’è troppa collaborazione.

La Dea punta infatti a cedere Demiral all’estero: in Francia o in Turchia, anche se il difensore sta facendo di tutto per agevolare il proprio passaggio alla squadra allenata da Inzaghi. Il suo desiderio più grande è lasciare Bergamo, dove in questi ultimi mesi ha trascorso momenti piuttosto difficili.

Tra Demiral e Gasperini la situazione è tesa, quindi l’Atalanta, sentendosi messa alle strette, potrebbe anche accettare di cedere il difensore con un prestito oneroso. Almeno questo è l’idea suggerita dalla Gazzetta dello Sport. Secondo quanto riportato da TuttoSport, invece, sono stati riallacciati i contatti tra Inter e Atalanta per Teun Koopmeiners. Visto che il Milan potrebbe prendere Frattesi, Marotta vorrebbe puntare sull’olandese.

Impostazioni privacy