L’Inter chiude in Belgio: operazione ai dettagli

L’Inter sta lavorando per trovare una sistemazione in Belgio per un suo tesserato. L’accordo è possibile. Il club nerazzurro spera in un rilancio

Da anni, l’Inter tratta Vanheusden come un predestinato, nonostante la sua carriera mai veramente soddisfacente. Il ragazzo è stato martoriato da troppi infortuni, e non ha mai ripagato le attese. Ora si cerca un accordo con lo Standard Liegi, in modo che il giovane difensore possa ritrovare la forma e la serenità in un ambiente più familiare e protetto.

Marotta, accordo in Belgio
Marotta (LaPresse) – interlive.it

Zinho è reduce dall’ennesima stagione non esaltate. Ha giocato in prestito all’AZ Alkmaar, collezionando pochissime presenze. A ventitré anni, questa potrebbe essere già l’ultima occasione. Se non dovesse dare segnali positivi, l’Inter lo lascerebbe andare definitivamente. Il nuovo prestito in Belgio è pensato e organizzato dall’Inter soprattutto per soddisfare Vanheusden. Ma si deve trovare una formula con lo Standard che preveda anche un’opzione di acquisto.

Nelle ultime ore la situazione si è sbloccata, e così sembra che la trattativa tra Inter e Standard Liegi possa decollare. In caso di accordo positivo fra le parti, Zinho Vanheusden lascerà di nuovo i nerazzurri per approdare nel club belga, dove aveva già militato proprio prima di essere preso dall’Inter.

Le parti, secondo la stampa belga, avrebbero già trovato un mezzo accordo sulla base della cessione in prestito con diritto di riscatto. Dopo l’esperienza al Genoa nel 2021/2022, il giovane difensore ha deluso in Olanda, nelle fila dell’AZ Alkmaar, totalizzando in tutto solo otto presenze.

L’Inter rimanda Zihno in Belgio: l’ultimo affare

Zinho Vanheusden ha voluto fortemente il ritorno nel club dove è cresciuto e dove ha già giocato dal gennaio del 2018 all’estate del 2021. E l’Inter lo ha accontentato. Così il classe ’99 è vicinissimo al ritorno in patria. Lo conferma anche il quotidiano DH.

Vanheusden di nuovo in Belgio
Zihno Vanheusden con la magli del Genoa (LaPresse) – interlive.it

Il ragazzo è arrivato all’Inter a metà del 2015, proprio dopo aver militato per sette stagioni nelle giovanili dello Standard Liegi. Fu promosso in prima squadra l’anno dopo, nelle ultime partite della Serie A 2016-17. Sempre nel 2016 ha vinto il campionato primavera con l’Under-1′ nerazzurra. L’anno dopo, il 27 settembre 2017, Vanheusden si è infortunato per la prima volta seriamente. Un colpo al legamento crociato in una partita di UEFA Youth League contro la Dinamo Kiev lo tenne fuori per più di quattro mesi. 

L’anno seguente l’Inter lo ha prestato allo Standard, dove ha giocato ventisei partite in tutto, dimostrandosi un centrale talentuoso ed elegante. L’anno dopo l’Inter ha voluto rinnovare il prestito in Belgio. Lo Standard avrebbe voluto acquistarlo per più di 12 milioni, ma l’Inter, alla fine, ha bloccato la cessione riportandolo a Milano. Quell’anno Zihno ha esordito anche con la nazionale belga.

Nella stagione 2021-22 ha giocato nel Genoa, esordendo di fatto in Serie A. In Liguria il ragazzo si è infortunato di nuovo ma è riuscito comunque a giocare 14 partite in tutto. Nel luglio 2022 Vanheusden è stato prestato dall’AZ, non opzione di acquisto. Di nuovo bloccato da un infortunio, il ragazzo ha visto pochissimo in campo.

Qualche mese fa il ragazzo ha confessato in un’intervista che il suo sogno di sempre è quello di giocare nella sua squadra del cuore: lo Standard. Interrogato dal quotidiano De Morgen, Zihno ha anche spiegato di aver pensato di lasciare il calcio. “Ho lottato per due anni… Non mi sentivo abbastanza a mio agio. Cosa avrei dovuto dire? Posso allenarmi senza dolore per la prima volta in due anni. Ho ritrovato il mio sorriso. Prima di subire l’infortunio al piede, mi sentivo forte, ero convinto che sarei tornato. Ma questa volta… Ero appena tornato e dovevo sottopormi a un’altra operazione. Ha perso altri tre mesi: in realtà ho perso un’altra stagione intera“.

 

Impostazioni privacy