Cessione choc dell’Inter: Milinkovic-Savic il sostituto

Milinkovic-Savic è in uscita dalla Lazio ma Lotito a sparare alto: per l’Inter, l’unica possibilità di inserimento potrebbe essere subordinata a una cessione choc

Lotito chiede ancora circa 35-40 milioni per cedere Milinkovic-Savic, nonostante sia evidente la possibilità di perderlo a zero la prossima stagione. L’Inter e altre squadre puntavano di conseguenza a uno sconto, ma la Lazio ha deciso di non mostrare alcuna generosità.

Frattesi chiude Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic (LaPresse) – interlive.it

Dopo l’acquisto di Frattesi, per i nerazzurri appare così impossibile soddisfare le pretese economiche di Lotito. Due sono le strade: o si arriva all’anno prossimo, convincendo il Milinkovic-Savic a trasferirsi a zero, oppure bisogna passare per una cessione choc.

Ora sappiamo che Marotta si era già mosso per il Sergente. Dopotutto il serbo è un giocatore che piace tantissimo a Simone Inzaghi: è sempre stato un suo pupillo. Con l’acquisto di Davide Frattesi, però, la pista si è chiusa.

Ecco perché Milinkovic-Savic va ormai considerato fuori dai radar interisti; una trattativa con la Lazio potrebbe riaccendersi solo a fronte di una cessione choc a centrocampo. Ovvero con l’addio di Barella. Tale suggestione, un po’ da fantamercato, è proposta dal Corriere dello Sport. Il quotidiano sportivo rivela anche che l’Inter aveva mosso passi concreti per Sergej Milinkovic-Savic.

Barella out, Milinkovic-Savic in: solo la cessione choc potrebbe dare il Sergente a Inzaghi

Simone Inzaghi aveva pronunciato il nome del centrocampista serbo nel summit con la dirigenza di fine stagione. Ma Marotta, alla fine, ha trovato più conveniente muoversi per Frattesi. E allo stato attuale Zhang non può mettere altri soldi per un centrocampista. “Un ritorno sul serbo“, si legge sul Corriere, “sarebbe immaginabile solo nel caso clamoroso in cui Barella volasse in Premier come Tonali garantendo un’ottantina di milioni“.

Cedere Barella per prendere Milinkovic-Savic
Barella (LaPresse) – interlive.it

Sulle tracce di Milinkovic-Savic, com’è noto, c’è anche la Juventus. E nelle ultime ore si parla anche del Napoli. Secondo alcune voci di mercato, potrebbe materializzarsi un scambio fra biancocelesti e azzurri. L’affare non dispiacerebbe affatto a Garcia, il nuovo allentato dei campioni d’Italia.

E anche Sarri potrebbe essere intrigato dalla prospettiva. In pratica, si vocifera di un passaggio di Zielinski e Politano alla Lazio, per favorire il trasferimento del serbo a Napoli. Non suona molto verosimile… Ma, messo alle strette, Lotito, di fronte all’assenza di offerte concrete per il Sergente, potrebbe anche valutare proposte alternative.

L’idea della Juventus: come chiudere l’affare con Lotito

Per l’Inter la situazione diventa dunque complicatissima. Inzaghi si sarà già messo l’anima in pace. E a nulla serve fantasticare. Abbiamo parlato della possibilità della cessione choc: Barella out, Milinkovic-Savic in. L’impressione è però che un’operazione del genere abbia più senso per la Juve, con Pogba utilizzato come termine da sostituire a Barella.

Pogba: gli arabi lo pressano
Paul Pogba (LaPresse) – interlive.it

Il francese potrebbe trasferirsi in Arabia. In realtà, a oggi, Pogba non ha alcuna intenzione di cedere alle lusinghe saudite, ma potrebbe cambiare idea se messo ai margini da Allegri. Il centrocampista vuole dimostrare di essere ancora forte, e si sta impegnando per recuperare fisicamente e mentalmente dopo l’ultima fallimentare stagione.

Ma nei prossimi giorni, magari dopo l’inizio del ritiro, Giuntoli e Allegri potrebbero far capire alla sua agente, la Pimenta, che è meglio cambiare aria, e accettare i milioni degli sceicchi.

Alla Continassa sanno che Savic sarebbe un decisivo upgrade rispetto a Pogba e che potrebbe anche pesare meno del francese sul monte ingaggi. Alleggerendosi dello stipendio del Pollo, Giuntoli potrebbe anche fare uno sforzo per prendere Sergej Milinkovic-Savic. Che, fra l’altro, ha ricevuto nelle ultime ore anche lui un’offerta saudita. Per il serbo si vuole muovere l’Al Hilal

La prospettiva araba è concreta: il centrocampista potrebbe essere tentato. In questo modo potrebbe liberarsi dalla cattività romana e guadagnare un’ottima somma, per poi trasferirsi altrove fra due o al massimo tre anni.

Impostazioni privacy