Onana e non solo: doppio colpo United, 110 milioni di euro

Oltre al portiere camerunese in arrivo anche un altro grande colpo per i ‘Red Devils’ in attacco, già vecchio pallino della dirigenza nerazzurra e di altre rivali di Serie A

Che possa diventare uno dei più grandi rimpianti dell’inter degli ultimi anni soltanto il tempo potrà dirlo. E le prestazioni che, in quello stesso frangente, metterà a segno con la nuova maglia. Per André Onana ormai non c’è più molto da fare, se non attendere l’epilogo della sua brevissima quanto intensa avventura in nerazzurro prima di trasferirsi a titolo definitivo al Manchester United.

Onana al Manchester United come Højlund
André Onana, portiere dell’Inter vicino all’accordo con lo United (LaPresse) – interlive.it

Un colpo gradito da almeno 52 milioni di europrossimi ai 55 richiesti dalla dirigenza dell’Inter – che innalza il livello qualitativo della rosa di Erik ten Hag dopo l’uscita di scena di David De Gea. In orbita Inter resta vigile il baby talento Anatolij Trubin di provenienza Shakthar Donetsk, con il cui agente Giuseppe Marotta e Piero Ausilio hanno avuto un primo contatto ravvicinato nella sede di Viale della Liberazione.

Lo United però non sarebbe disposto a fermarsi ad Onana. Perché per lo staff tecnico i ‘Red Devils’ urgono di un rinforzo in attacco di spessore, una punta di sfondamento come non si vede da diversi mesi a questa parte dall’addio di Cristiano Ronaldo. E la pescata magica potrebbe arrivare ancora una volta dalla Serie A, ma non dall’Inter.

Calciomercato, anche Højlund come Onana: altri 60 milioni di spesa

Si tratta del giovanissimo bomber danese Rasmus Højlund, reduce da una grandissima stagione con la maglia dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini.

Onana al Manchester United come Højlund
Rasmus Højlund, centravanti dell’Atalanta già obiettivo di mercato delle grandi di Serie A (LaPresse) – interlive.it

Erede del reparto offensivo precedentemente affidato a Duvan Zapata, il ventenne ex Sturm Graz e Copenaghen vale almeno 60 milioni. Una cifra niente male per la quale la dirigenza bergamasca sarebbe ben disposta ad aprire alla cessione, consolidando l’altissima aspettativa sul caldo duo di mercato in direzione United per un investimento complessivo da 110 milioni tutto a tinte nostrane.

Come noto, Højlund era già stato preso di mira dall’Inter in passato come una delle possibili scelte su cui fiondarsi per puntellare il reparto offensivo. Ma il costo elevato del suo cartellino e le recenti virate tattiche nerazzurre hanno fatto decadere totalmente l’interesse concreto per lui. Nulla da fare anche per Milan e Juventus, due delle tante altre potenziali pretendenti saltate fuori durante la sua annata di consacrazione.

Impostazioni privacy