Scambio alla pari con il Napoli: Correa sul piatto

L’Inter vuole liberarsi agevolmente del proprio centravanti argentino instaurando un contatto diretto con il club Campione d’Italia, fresco di riscatto della eventuale contropartita

Che fatica. La direzione sportiva nerazzurra non potrebbe definire diversamente la mole d’energie che sta impiegando per trovare una valida sistemazione ad un calciatore che più di ogni altro ha deluso le aspettative nel corso della passata stagione. Non che la prima a Milano sia stata eccezionale, ma sicuramente ci si aspettava altro.

Correa via dall'Inter per Simeone, no secco del Napoli
Joaquin Correa, centravanti in uscita dall’Inter in questa sessione di mercato (LaPresse) – interlive.it

Si tratta, senza ombra di dubbio, del centravanti argentino Joaquin Correa. Voluto da Simone Inzaghi come alternativa a Marcus Thuram due estati fa, poco dopo la presa di coscienza dell’infortunio del calciatore e la trattativa d’acquisto sfumata dal Borussia Monchengladbach (poi recuperata a costo zero negli scorsi giorni), l’ex Lazio ha vissuto l’ennesima trafila di infortuni che hanno arenato il suo potenziale e limitato l’impiego sul campo.

Oggi questa duplice carenza ha inevitabilmente costretto l’Inter a tirarsi in ballo sul mercato, nella speranza di accontentare il desiderio del calciatore di restare quantomeno nel giro europeo. Preferibilmente tornando in Spagna, anche se le sue preferenze non rispecchiano affatto i desideri dei club della Liga. Ma non dispiace neppure il campionato di Premier League, ove ci sarebbe anche un giro di denaro maggiore.

Calciomercato, Correa un peso sul groppone dell’Inter: spunta l’idea di scambio improbabile

Fatto sta che al cospetto di Correa non sono pervenute offerte di rilievo e la dirigenza vorrebbe comunque guadagnarci qualcosa, visto che si partirà già da una netta minusvalenza.

Correa via dall'Inter per Simeone, no secco del Napoli
Giovanni Simeone, centravanti del Napoli fresco di riscatto dal Verona (LaPresse) – interlive.it

E allora perché non tentare di intavolare una trattativa di scambio secco con una potenziale pretendente? Detto fatto, con il Napoli alle porte. Ma l’Inter potrebbe puntare qualcuno come Giovanni Simeone, da poco riscattato dal Verona per 12 milioni di euro (2,5 milioni esclusi per il prestito passato).

Quest’ultimo ha dato prova di essere un’ottima ‘super sub’ e il suo valore di mercato è abbondantemente in salita. Per Rudi Garcia avrà un ruolo importante come vice Osimhen e lui non se lo lascerà scappare. Decisamente meglio che fare la fine del connazionale con il quale potrebbe essere scambiato, ma sul quale lo stesso presidente partenopeo Aurelio De Laurentiis sbarrerebbe ogni porta e cancello. Simeone non si tocca e Correa non piace. Quindi ogni suggestione decade sul nascere. L’Inter deve continuare a cercare altrove e deve farlo bene: sicuramente lontano dalla Serie A, a meno di ulteriori svendite.

Impostazioni privacy