Quasi 60 milioni di euro, ora l’Inter rischia di dirgli addio

Le ultime di calciomercato sui nerazzurri si focalizzano sul reparto avanzato. Ecco tutti i dettagli

Meno di un mese all’inizio del campionato e l’Inter è ancora senza un portiere titolare e un attaccante. Per il secondo ruolo, il prescelto della società rimane sempre Balogun dell’Arsenal, mente quello di Inzaghi è Alvaro Morata.

Balogun o Morata, Inzaghi sceglie l'ex Juve
Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Morata è sicuramente più abbordabile, ma il club di viale della Liberazione ritiene eccessive le pretese dell’Atletico. In sostanza il pagamento della clausola di circa 20 milioni. Gli si preferisce Balogun perché molto più giovane e dunque potenziale plusvalenza. Inoltre costerebbe meno lato ingaggio, potendo usufruire del decreto crescita. L’ostacolo? La stessa Arsenal.

Nonostante non sia centrale (ieri si è allenato a parte) nel progetto di Arteta, come riferiscono fonti inglesi, i ‘Gunners’ chiedono infatti una cifra molto vicina ai 60 milioni di euro.

Balogun, Ausilio cerca lo sconto

Tramite gli agenti, Ausilio sta provando a capire se possono esserci dei margini a uno sconto importante. L’Inter non vorrebbe andare oltre i 40 milioni bonus inclusi, ovvero quanto era stato previsto per Lukaku.

Balogun priorità Inter
Balogun in azione (LaPresse) – interlive.it

In caso contrario, il Ds virerebbe altrove. Magari di nuovo su Morata, per il quale i nerazzurri non vorrebbero spingersi oltre i 13-15 milioni bonus inclusi. Il tempo stringe, oltre a un portiere Inzaghi ha urgentemente bisogno di una prima punta.

Impostazioni privacy