Cristiano Ronaldo all’Inter, incontro in barca con Inzaghi

Un incontro in barca, e la provocazione di Inzaghi a Cristiano Ronaldo: “Perché non sei venuto all’Inter?“. Il curioso retroscena 

Pare che qualche giorno fa Simone Inzaghi abbia avuto un confronto con Cristiano Ronaldo, e che i due abbiano parlato di Inter. Una chiacchierata in barca, nulla di più. Ma quando si tratta di CR7, la notizia non può che far discutere e suscitare infiniti commenti. “Ti avrei fatto segnare 40 goal“, questo avrebbe detto mister Inzaghi all’attaccante portoghese, capofila dei ricchi campioni fuoriusciti dai campionati europei e poi accosti dalla Saudi Pro League.

Inzaghi, retroscena su CR7
Cristiano Ronaldo (LaPresse) – interlive.it

L’edizione odierna del Corriere dello Sport svela un curioso retroscena sulle vacanze di Simone Inzaghi e Cristiano Ronaldo. Il racconto verte su un incontro casuale in mare, tra Sardegna e Corsica. Il tecnico dell’Inter si sarebbe avvicinato alla barca del portoghese per salutarlo. Un sorriso, e poi sarebbe partita una rilassata chiacchierata. Il quotidiano sportivo parla di conversazione di mezz’ora. E di cosa si è discusso? Ovviamente di calcio.

Secondo il quotidiano romano, Inzaghi avrebbe provocato Cristiano Ronaldo tirando in ballo un suo possibile trasferimento all’Inter. “Perché sei andato a giocare in Arabia? All’Inter ti avrei fatto segnare una quarantina di goal…“.

Inzaghi chiama Cristiano Ronaldo all’Inter

L’Inter non ha mai trattato CR7. E non lo tratterà nemmeno in futuro. È difficile che il portoghese decida di tornare in Europa. Ormai la sua scelta si è consolidata: oltre che rilevare un senso economicamente conveniente, ha anche un valore polemico nei confronti del calcio che lo ha deluso. La Serie A non lo ha mai conquistato. Anzi, ultimamente l’ex Manchester United e Real Madrid ha voluto lanciare delle accuse abbastanza livorose nei confronti del campionato italiano.

Ronaldo felice in Arabia?
Cristiano Ronaldo (LaPresse) – interlive.it

In Spagna scrivono che Cristiano Ronaldo non è contento in Arabia Saudita, e che potrebbe tornare a Madrid. In Portogallo sono ciclici gli articoli che ipotizzano un ritorno alla Sporting. E qui da noi in Italia c’è chi s’inventa che CR7 avrebbe voglia di rivincita.

Ma di fatto Cristiano Ronaldo, quando parla di Italia, lo fa solo per sparare a zero. Ultimamente ha detto che la Serie A era già morta quando lui si trasferì alla Juve. Questo per dire che molto presto, secondo CR7, il calcio saudita sarà più interessante e suguiti di quello europeo.

Il portoghese si impegna per mostrarsi contento. Non vuole che si pensa che abbia rimpianti. Crede insomma di potersi divertire di più nell’Al-Nassr, dove è approdato alla fine del 2022, dopo la traumatica rottura col Manchester United. “La Serie A, quando sono arrivato, era un campionato morto, poi si è ringiovanito” ha detto l’ex attaccante della Juventus parlando al termine dell’amichevole estiva contro il Celta Vigo, persa 5-0 dal suo Al-Nassr. “L’Europa è una porta completamente chiusa, ho trentotto anni e mezzo… l’Europa ha perso molta qualità. L’unico campionato che per me resta di livello superiore a tutti gli altri è la Premier. La Liga non è forte come una volta, idem la Bundesliga“.

Poi è arrivata anche la frecciata a Messi. “La Saudi League è molto meglio della MLS. Questo torneo sarà molto competitivo. Ho detto che lo sarebbe diventato entro tre anni, ma se continua di questo passo già nei prossimi mesi supererà facilmente i campionati turco e olandese. Dove va Cristiano c’è più interesse: è successo anche in Arabia, mi sento al 100% il pioniere e sono sicuro che presto verranno altri campioni“.

Impostazioni privacy