Clamoroso intreccio che rovina l’Inter e Lautaro: Inzaghi è disperato

Il seguente scenario di mercato rischia, seriamente, di ridurre a pezzi i nerazzurri. Marotta e i suoi possono ora perdere per davvero il ‘Toro’

Lautaro Martinez, dopo essere approdato all’Inter nell’estate del 2018, è diventato in queste ultime stagioni un vero e proprio punto di riferimento per i nerazzurri.

Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

A testimoniarlo sono, di fatto, i suoi 104 centri – 2 di questi giunti nell’esordio stagionale contro il Monza – e i 36 assist messi a referto con indosso la casacca della ‘Beneamata’ in 239 presenze complessive.

Numeri tutt’altro che scontati e che, non per nulla, hanno fatto sì che lo stesso ‘Toro’ di Bahia Blanca diventasse il designato e neo Capitano dell’Inter per questa stagione. Tutto questo lo si deve, inoltre, alla sua ‘garra’.

A dirla tutta, infatti, il classe ’97 è uno che dà, sempre e comunque, tutto in campo: caratteristica, giustamente, reputata fondamentale da ogni tipo di allenatore. Lautaro, al tempo stesso, è uno che in questi ultimi anni è finito per far gola a molti club europei, Manchester United e Tottenham su tutti.

Proprio questi ultimi, ad essere sinceri, complice il freschissimo addio di Harry Kane – e tutta una serie di altre vicissitudini – potrebbero anche, da un momento all’altro, finire per tendere un nuovo e presunto assalto nei confronti dell’ex Racing Club. Ecco in che modo.

Kolo Muani-Psg, c’è l’accordo: Mbappe ora può andare al Real. Al Tottenham rimane solo Lautaro

Di centravanti forti forti, tralasciando il solo Vlahovic, ne sono rimasti pochi in circolazione. Uno di questi è sicuramente Lautaro Martinez, attaccante che potrebbe far comodo eccome al Tottenham: club che, a differenza delle altre rivali europee, necessita di accogliere, ancora, un nuovo attaccante.

Kolo Muani-Psg, c'è l'accordo: Mbappe ora può andare al Real. Al Tottenham rimane solo Lautaro
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Ora che anche Kolo Muani pare essere un effettivo e promesso sposo del Psg – le due parti in questione hanno, di fatto, già raggiunto un’intesa verbale sulla base di un accordo quinquennale – al Tottenham sono rimaste pochissime alternative per il proprio reparto offensivo.

Di conseguenza, questo è uno scenario che rischia di creare seri problemi all’Inter. Per quale motivo? Ve lo spieghiamo subito.

In caso di buona riuscita dell’affare, ora ad un passo, con l’arrivo di Kolo Muani alla corte di AlKhelaifi, i parigini potrebbero anche finire per liberare Kylian Mbappe in direzione Real Madrid: unica e sola società che, assieme al Tottenham, non ha ancora accolto nessun nuovo rinforzo di spessore nel proprio parco attaccanti.

A questo punto, come già anticipato, di attaccanti forti in circolazione ce ne sono pochissimi.

Con un Lukaku del cui futuro non si sa – con assoluta certezza – ancora nulla, e con un Vlahovic che nonostante tutto e tutto benefica ancora di un contratto valido fino a giugno 2026 con Juventus, la scelta del Tottenham, per il proprio attacco, potrebbe anche ricadere su Lautaro: calciatore su cui gli stessi ‘Spurs’ potrebbero reinvestire buona parte di quei 110 milioni di euro intascati dalla cessione di Kane.

Questo l’assurdo effetto domino di mercato che, nel caso in cui si innescasse per davvero, rovinerebbe l’Inter a tutti gli effetti.

Impostazioni privacy