Lautaro telefona a Inzaghi: “Mister, dimmi la verità…”

Lautaro Martinez, bomber, capitano e interista di ferro: ecco il contenuto della telefonata fatta a mister Inzaghi prima della partita contro il Napoli

A Napoli, nello stadio intitolato all’eroe calcistico argentino per eccellenza, Lautaro Martinez non è riuscito ad andare in goal. L’occasione più ghiotta, su suggerimento di Dumfries, l’ha sprecata sparando alto da buona posizione. E probabilmente la sua partita sarà ricordata soprattutto per il fallo non fischiato da Massa a centrocampo, quel placcaggio su Lobotka che ha dato il là al primo goal nerazzurro.

La telefonata di Lautaro a Inzaghi
Lautaro e Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Durante il match, il Toro ha però combattuto come al solito, giocando per molti minuti da vero trequartista, aiutando il centrocampo e provando a costruirsi da solo le occasioni e bypassare la mediana azzurra.

L’assist fatto per Barella vale proprio come un goal. Anche quando non segna, Lautaro è determinante. Ed è raro che non si porti a casa i complimenti di tutti per l’impegno che ci mette e i tocchi di classe con cui sa illuminare i compagni o stupire gli avversari.

Anche contro il Napoli, dunque, il Toro è stato protagonista di una prova generosa. La sfida era particolarmente delicata, soprattutto a livello psicologico. Lo sapeva Lautaro e lo sapeva il mister Inzaghi.

La vittoria in extremis della Juve sul Monza avrebbe potuto destabilizzare gli animi dei giocatori nerazzurri. Soprattutto perché, per tornare in testa alla classifica, bisognava battere il Napoli, la squadra campione d’Italia rigenerata dall’arrivo in panchina di Mazzarri.

La telefonata di Lautaro Martinez a mister Inzaghi dopo il goal di Gatti

E ora è spuntato fuori un retroscena che coinvolge appunto Lautaro e Inzaghi, raccontato da La Gazzetta dello Sport. Secondo il quotidiano sportivo, il Toro, ormai perfettamente calato nel ruolo di uomo-squadra e capitano tecnico e morale dell’Inter, ha deciso di telefonare al suo allenatore alla fine del match fra Juventus e Monza, finito 2-1 per i bianconeri, con pareggio dei brianzoli nel recupero e goal del vantaggio segnato da Gatti al termine dei minuti aggiunti dall’arbitro.

La telefonata di Lautaro a Inzaghi
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Era passata da poco mezzanotte. Meno di due ore prima, Federico Gatti aveva segnato il goal con cui la Juve ha battuto il Monza in una partita che dopo la rete firmata dal giovane Valentin Carboni sembrava destinata a chiudersi con un pareggio.

E così, nottetempo, Simone Inzaghi è stato svegliato dallo squillo del telefono, con una chiamata in arrivo dal capitano della sua squadra: il Toro, Lautaro Martinez. “Mister“, avrebbe esordito l’argentino, “dimmi la verità: quando ha segnato la Juve sei caduto dal divano, eh?“. Inzaghi avrebbe raccontato la telefonata il giorno dopo agli altri suoi giocatori. Secondo la Gazzetta il resto della conversazione non è stato diffuso in spogliatoio.

Un allenatore amico

E cosa si sono detti Lautaro e Inzaghi? Non ha poi così importanza. Il giornale sportivo riporta questo retroscena soprattutto per far capire in che tipo di rapporti sono il tecnico nerazzurro e il suo bomber argentino. Sono amici e alleati, Simone e Lautaro.

Sembra che si stimino calcisticamente e vanno anche d’accordo umanamente. L’uno sa che il proprio interesse è legato al bene dell’altro. Cioè il bene dell’Inter.

Ed è così che dovrebbero ragionare calciatori e allenatori per costruire pagine di storia sportiva importanti. Così sta facendo l’Inter, grazie a un tecnico che non si pone come autorità intoccabile, sergente di ferro o maestro cattivo. Tanti calciatori hanno testimoniato che Inzaghi riesce a instaurare un rapporto amichevole con tutti. Un rapporto alla pari, dicono.

Impostazioni privacy