La formazione obbligata scelta da Inzaghi: le probabili di Inter-Udinese

L’Inter di Inzaghi non vuole lasciarsi condizionare dal sorpasso momentaneo della Juve: pensa solo agli altri bianconeri, quelli dell’Udinese e schiera in campo la formazione tipo

Solo oggi Simone Inzaghi deciderà se rilanciare Alessandro Bastoni dal 1′ contro l’Udinese. Mancheranno gli infortunati Denzel Dumfries e Stefan de Vrij oltre al lungodegente Pavard. Bastoni e Cuadrado non sono recuperati al 100%, ma dovranno entrambi stringere i denti, dato che Inzaghi ha gli uomini contati lì dietro. Per la partita contro l’Udinese, il mister nerazzurro è tentato dalla possibilità di schierare Bastoni dal primo minuto.

Inzaghi e la formazione contro l'Udinese
Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Fino a ieri sembrava però molto più probabile che l’ex Atalanta, infortunatosi a Coverciano durante l’ultima sosta per le Nazionali, dovesse sedersi in panchina per lasciare posto a Carlos Augusto.

Il dubbio insiste solo sul centro-sinistra, perché per il resto le scelte sono obbligate: la linea difensiva vedrà in campo Francesco Acerbi al centro della retroguardia e Yann Bisseck sul centro-destra, dinanzi alla porta presidiata da Sommer. Sulla fascia destra giocherà Darmian e sul lato opposto c’è Dimarco. In regia nessuno tocca Calhanoglu. Ai lati del turco, gli altri due intoccabili: Barella e Mkhitaryan. Il tandem d’attacco sarà ovviamente formato da Thuram e Lautaro Martinez, pronti dalla panchina ci sono Sanchez e Arnautovic.

La formazione dell’Inter contro l’Udinese: le scelte di Inzaghi

Nell’Udinese sono stati recuperati al 100% sia Thauvin e Success: entrambi avevano lamentato noie fisiche nell’ultimo turno di campionato. Il primo dovrebbe sedere comunque in panchina. Il secondo si gioca il posto in avanti, alle spalle di Lucca. L’attaccante ventitreenne piemontese è sicuro di partire dal 1′. Magari supportato da Pereyra schierato sulla trequarti.

Bastoni in dubbio contro l'Udinese
Alessandro Bastoni (LaPresse) – interlive.it

In mediana, Cioffi potrebbe preferire Payero a Lovric. Gli altri centrocampisti titolari saranno di certo Samardzic e Walace. Sulle fascia bisognerà stare attenti alla velocità di Ebosele e Zemura, con Ehizibue in panchina dopo l’infortunio. Davanti alla porta difesa da Silvestri, l’Udinese dovrebbe presentare la difesa a tre con Ferreira, Kabasele e Perez, vista l’assenza di Bijol, operato in settimana al piede sinistro.

Inzaghi ha scelto di non fare alcun calcolo, dunque, in vista dell’impegno di Champions League contro la Real Sociedad di martedì prossimo. L’Inter schiererà in campo la formazione migliore per affrontare l’Udinese. Intanto, l’allenatore spera ancora di poter schierare Bastoni a inizio gare contro l’Udinese, anche se fino a ieri lo staff medico ha lavorato sul difensore solo in prospettiva, ossia per prepararlo alla gara con la Real Sociedad.

Anche stasera l’Inter dovrà affrontare una prova di maturità: la Juventus, vincendo di misura contro il Napoli (con goal dell’ormai solito Gatti), ha saputo rendere ancora più gravoso il carico di pressione che caratterizzerà un match ostico.

La partita sarà importate anche per capitan Lautaro Martinez, chiamato a sbloccarsi al Meazza: l’argentino non segna in casa da due mesi. Ed è strano per il capocannoniere del campionato.

INTER (3-5-2): Sommer; Bisseck, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro Martinez. All. Inzaghi S.

UDINESE (3-5-1-1): Silvestri; Ferreira, Kabasele, Perez; Ebosele, Samardzic, Walace, Payero, Zemura; Pereyra; Lucca. All. Cioffi

Impostazioni privacy