414 milioni: Inter seconda soltanto in un reparto

Miglior valutazione di mercato complessiva in difesa e centrocampo dell’intera Serie A, l’Inter cede il passo al Napoli in attacco con soli 4 calciatori di ruolo

Nonostante qualche cambiamento di rilievo in rosa rispetto allo scorso anno, quando l’Inter deteneva in squadra profili d’altro calibro come Milan Skriniar, Romelu Lukaku e André Onana le quotazioni di mercato del club nerazzurro a seguito della sessione estiva di mercato e della prima metà di stagione sono mutate profondamente. In positivo, contrariamente a quanto si possa pensare.

Inter prima in due reparti, cede il passo al Napoli in attacco
Yann Bisseck e Alessandro Bastoni, due promesse per la difesa dell’Inter (LaPresse) – interlive.it

Ebbene sì, la formazione di Simone Inzaghi è stata catalizzata sia dall’abilità della dirigenza di sfruttare le poche risorse a disposizione per puntare a profili promettenti e dunque destinati ad accrescere il proprio valore nel tempo, sia dalle ottime prestazioni dei suoi protagonisti nei mesi conclusivi dell’anno solare 2023.

L’addio di Skriniar ha favorito l’annessione di Benjamin Pavard come braccetto destro della difesa e nel reparto arretrato il vero slancio è stato dato dalla crescita di Federico Dimarco sulla sinistra, il cui valore oggi si attesta oltre i 50 milioni di euro. Nella speciale classifica stilata in funzione delle valutazioni generali in ciascun reparto dei club di Serie A, l’Inter supera dunque il Milan in difesa conscia della lenta svalutazione dei rossoneri nonostante l’esplosione di Malick Thiaw. Ad oggi la formazione di Inzaghi è prima con 234 milioni complessivi spalmati fra i suoi 13 componenti.

Inter stellare in difesa e centrocampo, l’attacco vale grazie alla ‘ThuLa’ ma quattro sono pochi

Discorso simile vale per il centrocampo. L’Inter si è distinta grazie alle sue stelle principali come Hakan Calhanoglu e Nicolò Barella, portando il proprio valore complessivo a 180 milioni e staccando di netto il Napoli fermo a 135 milioni. Il totale parziale ammonta dunque a 414 milioni.

Inter prima in due reparti, cede il passo al Napoli in attacco
Marko Arnautovic, centravanti austriaco dell’Inter in gol contro il Genoa (LaPresse) – interlive.it

I partenopei guidano tuttavia il resto della carovana nel reparto offensivo: la sola coppia Kvicha Kvaratskhelia e Victor Osimhen brucia di oltre 100 milioni di euro le altre rivali. Il Napoli è primo con 283 milioni, mentre l’Inter deve seguire il Milan al terzo posto con soli 173 milioni di valutazione. Il problema risiede soprattutto nel numero di attaccanti di ruolo in rosa (soltanto 4, con Marko Arnautovic e Alexis Sanchez) e di questi la coppia Lautaro Martinez-Marcus Thuram copre il 96% del valore. Motivo per cui è facile presagire un primo posto anche nel caso in cui da qui al prossimo futuro l’Inter dovesse accrescere il proprio bagaglio offensivo e rientrare quantomeno nella media della Serie A per numero di attaccanti in rosa, intorno alle 7/8 unità per squadra.

 

 

Impostazioni privacy