Inter, 20 milioni per Medina

Secondo fonti francesi l’Inter è pronta per l’assalto al difensore centrale del Lens come Milan e Juventus, ma il club francese vuole almeno 20 milioni

Via alla prima proiezione estiva di mercato che porta l’Inter oltralpe. Il club nerazzurro, dopo aver visto sfumare Tiago Djalò – uno degli obiettivi principali per la prossima stagione – ormai promesso alla Juventus, segue la pista argentina Facundo Medina.

Medina all'Inter, il Lens vuole 20 milioni
Facundo Medina, difensore centrale argentino del Lens (LaPresse) – interlive.it

Il difensore centrale argentino è uno dei pezzi pregiati della formazione francese del Lens, club militante nel campionato di Ligue 1, con la cui maglia ha già registrato 15 presenze quasi sempre da titolare inamovibile e ha potuto impreziosire il proprio personalissimo score con una rete e un assist.

Vista la sua stazza contenuta ma pur sempre poderosa, il calciatore è abile nei micro movimenti di gioco e sa ben inserirsi in avanti. Motivo per cui è un profilo che all’Inter potrebbe tornare utile proprio come opzione di spinta partendo dalle retrovie in stile Alessandro Bastoni. All’occorrenza, oltretutto, potrebbe essere impiegato persino come terzino o esterno fluidificante.

Medina tra rinnovo al Lens e richiesta da 20 milioni sul mercato, l’Inter balla come Milan e Juve

Un profilo duttile, del quale il club francese proprietario del suo cartellino non ha voglia di liberarsi tanto facilmente e su cui vengono ancora riposte grandi speranze anche per il futuro. Tanto che si starebbe vociferando della possibilità di prolungare ulteriormente il suo contratto con il Lens.

Medina all'Inter, il Lens vuole 20 milioni
Medina via dal Lens soltanto per 20 milioni di euro, richiesta alta per l’Inter (LaPresse) – interlive.it

Tale ipotesi resta comunque assoggettata alla volontà del calciatore di poter proseguire la propria carriera altrove, in un club prestigioso come l’Inter. Oppure, eventualmente in altre location ideali come Milan e Juventus. Alla stretta e necessaria condizione che il suo cartellino venga però messo in vendita al giusto prezzo di mercato. Stando alle ultime stime dei media francesi si parla di almeno 20 milioni di euro di richiesta al di sotto dei quali si potrebbe scendere soltanto con qualche altra scappatoia.

La dirigenza nerazzurra capitanata da Giuseppe Marotta e Piero Ausilio è abile in questo genere di colpi al ribasso, ma la pretesa sarà comunque molto ferrea. Motivo per cui è bene che l’Inter consideri in ogni caso delle alternative economiche a parametro zero proprio come lo sarebbe stata Djalò.

Impostazioni privacy