Non solo per il prezzo: perché Koopmeiners non verrà all’Inter

L’olandese, protagonista di un altro avvio di stagione da urlo con l’Atalanta, destinato a restare soltanto un desiderio per Inzaghi e i suoi. Le motivazioni

Considerando i 10 gol e i 4 assist realizzati nello scorso campionato al fianco della squadra di Gian Piero Gasperini, lo straordinario inizio riservato da parte di Teun Koopmeiners in quest’altra annata non fa manco più notizia.

Teun Koopmeiners (LaPresse) – interlive.it

Nonostante l’approdo in Italia avvenuto soli due anni e mezzo fa, l’ex AZ Alkmaar s’ha da considerarsi ad oggi uno dei migliori centrocampisti in circolazione in Serie A. Ne è consapevole di questo anche l’agente del calciatore, uscito allo scoperto negli scorsi giorni con queste dichiarazioni: “Non considero Teun il miglior centrocampista militante del massimo campionato italiano, ma sicuramente tra i più forti in quel contesto”. E ha ragione.

A certificarlo i 7 gol, 5 di questi centri giunti in campionato, e i 4 assist messi a referto dall’olandese in questa prima parte di stagione con l’ultima rete realizzata su calcio di rigore nell’ultimo turno di A che ha visto protagonista la ‘Dea’, impostasi per 5-0 sul Frosinone lo scorso lunedì sera (ad aprire le danze è stato proprio il gol siglato su calcio di rigore da parte del classe ’98 nei primi 10′ di gara).

Quello di Koopmeiners s’ha da considerarsi un profilo che piace tanto all’estero come in Italia, in particolar modo alla Juventus. Anche l’Inter, ad esempio, ha più volte accarezzato l’idea di provare a far proprio l’attuale numero 7 dei bergamaschi, senza però mai perdere di vista la realtà in virtù di tutta questa serie di motivi.

Il rinnovo di Mkhitaryan e l’arrivo di Zielinski a giugno chiudono le porte all’approdo di Koompeiners a Milano

Non solo la valutazione sui 60 milioni di euro fissata dall’Atalanta, a mettere la X sul possibile approdo di Teun Koopmeiners ad Appiano sono una serie di altre situazioni, cominciando proprio dal forte interesse riposto da parte della formazione di Massimiliano Allegri e altre big inglesi nei confronti del forte centrocampista olandese.

Teun Koopmeiners (LaPresse) – interlive.it

Un altro discorso da fare è quello legato al centrocampo dell’Inter, già da considerarsi praticamente completo in ottica della prossima stagione visto e considerato il recente rinnovo di Henrikh Mkhitaryan sino a giugno 2026 e la pratica Zielinski già chiusa, dove manca soltanto la firma del polacco per il suo approdo a Milano a parametro zero a giugno. In conclusione, anche nel caso in cui l’Inter dovesse dire addio in estate a un proprio big in mediana, sarebbe alquanto complicato – per non dire impossibile – andare a chiudere per l’ex AZ Alkmaar, profilo fortemente apprezzato in Europa.

Impostazioni privacy