Operazione e tre mesi di stop: salterà anche Inter-Atletico

Un difensore dell’Atletico Madrid resterà fuori almeno tre mesi per un infortunio al ginocchio: niente Inter in Champions 

A lungo accostato all’Inter prima dell’arrivo di Benjamin Pavard, l’ex Chelsea Cesar Azpilicueta si è conquistato subito un ruolo da protagonista nell’Atletico Madrid del Cholo Simeone. Con l’Inter avrebbe potuto giocare presto d’avversario, in Champions League. Ma non sarà possibile, dopo lo stop dovuto a un infortunio al ginocchio.

Simone perde un difensore
Diego Simeone (LaPresse) – interlive.it

L’Atletico aveva subito fatto sapere che Azpilicueta si era strappato il menisco esterno dopo essere entrato come sostituto nella vittoria di giovedì scorso per 4-2 (nei minuti di recupero) contro il Real Madrid negli ottavi di Copa del Rey.

Il club non aveva tuttavia espresso particolare ansia a proposito dell’infortunio, sperando forse in uno stop relativamente breve, di due o tre settimane. L’altro ieri Azpilicueta si è così sottoposto all’operazione. Ed è venuto fuori che dovrà star fermo fino a tre mesi.

Il difensore ha subito un’operazione chirurgica al menisco esterno. E l’intervento è perfettamente riuscito. Ma Azpilicueta rimarrà ai box per quasi tre mesi: più precisamente tra le otto e le dodici settimane.

Operazione al ginocchio e stop per tre mesi: niente sfida con l’Inter per Azpilicueta

Il trentaquattrenne Azpilicueta è arrivato all’Atletico questa stagione dopo una lunga carriera di successo con il Chelsea. Dopo aver vinto una Champions League e due Premier League, lo spagnolo voleva cambiare aria. E si era parlato anche di un possibile trasferimento all’Inter. Alla fine ha scelto l’Atletico.

Azpilicueta fermo tre mesi
Cesar Azpilicueta (LaPresse) – interlive.it

Con l’Atletico, finora, aveva collezionato 22 presenze. Simone dovrà dunque mettere in conto un’assenza di rilievo per il 20 febbraio, la serata in cui la sia squadra giocherà al Meazza contro l’Inter l’andata degli ottavi di finale di Champions League.

È presto per capire se il difensore potrebbe farcela per il ritorno degli ottavi al Civitas Metropolitano del 13 marzo.

L’Atletico potrebbe anche considerare di intervenire sul mercato. Ne ha parlato anche Diego Simeone nella conferenza stampa di presentazione del match con Michel e il suo Granada. Con Azpilicueta ko, Reinildo in Coppa d’Africa e Soyuncu e Galán che non convincono, il Cholo potrebbe aver bisogno di forze fresche.

Stiamo lavorando come sempre“, ha detto Simeone, che in pratica può contare solo su Mario Hermoso, l’ormai vecchietto Stefan Savic e Nahuel Molina. “Ora sappiamo che c’è la possibilità che alcuni ragazzi possano andar via. Ce ne sono alcuni in giro che ci interessano. E aspettare la fine del mercato e vedere se riusciamo a bilanciare le esigenze di alcuni giocatori e quello che serve al club“.

Infortuni e mercato

Diego Simeone ha accusato parecchio lo stop di Cesar Azpilicueta, più di come era stato per gli infortuni e le assenze di Thomas Lemar e Reinildo Mandava. Presto Ivo Grbic potrebbe trasferirsi allo Sheffield United. Potrebbe uscire anche Ángel Correa (con Moise Kean della Juve che pare l’alternativa preferita): il ventottenne argentino vuole andarsene in Arabia.

Simeone perde Azpilicueta
Il Cholo Simeone (LaPresse) – interlive.it

Ci sono anche altre due possibili partenze. Caglar Soyuncu vorrebbe tornarsene in Turchia (al Fenerbahce), anche se è seguito pure dal Milan. E Javi Galán sembra vicino al Villarreal.

L’unico reparto che non dà problemi al Cholo è l’attacco grazie allo stato di forma di Morata e Griezmann. Il francese è stato il protagonista della vittoria per 4-2 sul Real Madrid ed è sempre più leader della squadra. Finora ha segnato 18 goal in tutte le competizioni. Gli stessi goal li ha fatti Morata.

Insieme, hanno dunque contribuito a più della metà dei 65 goal segnati dall’Atletico in questa stagione. E Griezmann gioca ormai come un vero e proprio jolly. “Antoine è un tuttofare“, ha spiegato tempo fa il suo allenatore

Impostazioni privacy