Commisso frega Zhang: accordo a 30 milioni e addio Inter

Nerazzurri particolarmente interessati a un’atleta di proprietà della Fiorentina. Niente da fare, c’è la Premier sullo sfondo

La squadra di Vincenzo Italiano, ora settima in classifica e questa sera ospite del Torino allo stadio ‘Olimpico’ alle ore 20:45, ha raccolto un importante successo nella serata di lunedì.

Vincenzo Italiano, tecnico Fiorentina (LaPresse) – interlive.it

Grazie alle reti firmate da Kayode e Bonaventura, giunte entrambe nella ripresa del match, la formazione viola è riuscita a mettere al tappeto la Lazio di Maurizio Sarri, passata in vantaggio nei minuti finali del primo tempo grazie al gol siglato da Luis Alberto. Un match, questo, a cui ha assistito dal vivo anche Samir Handanovic, ora stretto collaboratore dell’Inter.

L’ex Capitano nerazzurro ha, infatti, intrapreso un percorso da osservatore a servizio del club meneghino, tant’è che ha fatto meta al ‘Franchi’ di Firenze proprio per visionare in prima persona l’attuale numero 33 della squadra toscana, che ha realizzato la sua prima rete in carriera proprio dinanzi agli occhi dello sloveno.

Il classe ’04, che piace anche alla compagine di Simone Inzaghi, ha già fatto registrare alcuni interessi provenienti dalla Premier. A testimoniarlo le dichiarazioni rilasciate negli scorsi giorni dal suo rappresentante, Andrea Ritorni (capo scout dell’agenzia Vigo Global Sport), davanti ai microfoni di ‘Radio Firenze Viola’: “Sirene inglesi per Kayode? Si, è vero, ma la Fiorentina non deve preoccuparsi. Svariate squadre continuano ad osservarlo dall’Inghilterra ma è normale, fa parte del calcio”. Questa, di fatto, l’ipotesi maggiormente percorribile ad oggi.

Inter e non solo: c’è la Premier nel futuro di Kayode

Quello di Michael Kayode, con all’attivo 25 presenze, 1 rete e 1 assist in stagione, è un nome che fa particolarmente gola in casa Inter. Ciò nonostante, oggigiorno non ci sono i margini per vedere il laterale ‘made in Italy’ – originario di Borgomanero – finire per vestire di nerazzurro.

Michael Kayode (LaPresse) – interlive.it

C’è di mezzo in primis l’elevata valutazione di mercato raggiunta dal ragazzo in questi ultimi mesi, in secondo i complicati rapporti che regnano quest’oggi tra la dirigenza nerazzurra e quella della Fiorentina (tanti, di fatto, gli scontri avvenuti già in passato tra le due parti, per essere più precisi nelle persone di Marotta e Commisso). Nel futuro del giovane classe ’04 c’è infatti la Premier League, con diversi club di media fascia che potrebbero finire per riporre sul tavolo della formazione viola in estate un’offerta compresa tra i 25-30 milioni di euro, cifra ora fuori dalla portata del club meneghino.

Impostazioni privacy