Inter-Oaktree, Inzaghi teme il peggio: cosa gli ha detto Marotta

Ancora nessun contatto diretto fra la nuova società e la squadra, ma ci pensano i dirigenti a stemperare l’atmosfera di stupore: rassicurazioni su Inzaghi e il rinnovo

Trascorse settimane dal momento dell’incoronazione ufficiosa dell’Inter come neo Campione d’Italia per aver battuto agevolmente il Milan a San Siro, la festa Scudetto continua a pervadere l’animo di squadra e tifosi come se non avesse mai fine. Eppure nell’ambiente meneghino, a poche ore dalla disputa dell’incontro conclusivo del campionato che non combacia con la premiazione ufficiale già avvenuta in occasione dello scorso turno, si naviga nello stupore.

Inter-Oaktree, nessun contatto con la squadra e Inzaghi
Simone Inzaghi, tecnico dell’Inter (LaPresse) – interlive.it

Stupore per quanto vissuto negli ultimi giorni in concomitanza con l’uscita di scena clamorosa di Steven Zhang dall’organigramma societario nerazzurro, per le motivazioni ben note di non aver rispettato gli accordi presi con il fondo statunitense Oaktree in relazione al debito maturato di 395 milioni di euro.

Filtrava infatti speranza che l’ormai ex presidente cinese potesse trovare un accordo di massima per il rifinanziamento con la stessa società americana o con un terzo protagonista come Pimco, ma le difficoltà sono state troppe ed il muro troppo alto da scavalcare in così poco tempo. Oaktree ha esercitato il pugno di ferro riscattando a strettissimo giro di posta le quote messe in pegno da Suning e dunque, a conti fatti, è divenuto improvvisamente proprietario della quasi totalità del pacchetto.

Dalla festa Scudetto all’addio di Zhang, con Oaktree non cambia la sostanza: summit con Inzaghi

Stando alle prime parole dei rappresentanti del fondo, questa operazione non cambierà comunque le carte all’interno del rodato meccanismo dell’Inter. Soprattutto fronte dirigenza. Ci saranno gli stessi protagonisti e tutti navigheranno verso l’obiettivo comune di ristabilire un certo equilibrio finanziario. Ma fino ad ora queste parole sono state soltanto trasportate oltreoceano da comunicati, interventi mediatici ed informazioni virtuali.

Inter-Oaktree, nessun contatto con la squadra e Inzaghi
Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, rassicura Inzaghi e la squadra sul progetto Oaktree (LaPresse) – interlive.it

Nessun contatto fra la nuova proprietà e la squadra, compreso il tecnico Simone Inzaghi, è ancora avvenuto. Non che questo preoccupi, ma la dirigenza ha dovuto fungere da tramite per tranquillizzare a prescindere l’ambiente della bontà delle intenzioni di Oaktree ed il proprio piano con la nuova gestione. Si ripartirà dalle medesime basi e anche lo stesso Inzaghi potrà dormire sonni sereni: il suo posto di primo rappresentante della squadra non è a rischio e verrà suggellato dall’accordo sul rinnovo di contratto. Verosimilmente le parti ne discuteranno la prossima settimana, quando finalmente verranno a contatto faccia a faccia per le presentazioni ufficiali.

Impostazioni privacy