Erede Sommer, la scelta per l’Inter: un nome che fa discutere

Oltre a Bento, l’Inter sta valutando un altro nome a sorpresa per il post-Sommer, ma il profilo fa discutere 

L’Inter dovrebbe investire su un nuovo portiere. Voleva farlo già l’estate scorsa, affiancando a Yann Sommer uno fra Vicario e Trubin. Il primo, però, se n’è andato in Inghilterra e l’altro, dopo un lungo tira e molla, ha trovato casa in Portogallo. E così i nerazzurri si sono accontentati di Audero, come soluzione provvisoria. L’impressione è che la dirigenza abbia ora l’intenzione di andare su Bento, prospetto brasiliano avvicinato già un anno fa.

Alternative a Bento per affiancare Sommer
Barella festeggia lo Scudetto con Sommer (Ansa) – interlive.it

Il brasiliano è un profilo assai interessante: ha già dimostrato di essere un estremo difensore di qualità, dagli ottimi riflessi e in grado di giocare bene la palla con i piedi. Il venticinquenne di Paranà riesce a indirizzare senza problemi la palla in ampiezza, con passaggi lunghi e tesi, e a gestirla di prima, sia con il destro che con il sinistro.

Ha un fisico importante e sa muoversi bene in area, anche in uscita. Con gli anni è diventato un esperto para-rigori. Deve migliorare nelle uscite basse e nelle respinte di pugno. Sulla carta è il miglior affare possibile per l’Inter.

L’Atletico Paranaense chiede più di 20 milioni che per il club nerazzurro sono troppi. Non aiuta il fatto che il ragazzo sia diventato nel corso della stagione nazionale brasiliano e che la stampa lo indichi come il miglior portiere dei campionati sudamericani in questo momento.

Lui è da tempo pronto per un grande trasferimento in Europa: vorrebbe l’Inter. Ultimamente, però, si è fatto sotto anche il Chelsea. Ecco perché l’Inter sta valutando anche delle alternative. E c’è un nome che fa discutere, non solo come erede ma persino come secondo di Sommer. 

Okaye, il nome che fa discutere da affiancare a Sommer

Il nome che suscita discordia è quello di Okoye dell’Udinese. Il tedesco naturalizzato nigeriano ha ventiquattro anni e prima di arrivare in Italia ha giocato nel Fortuna Düsseldorf e poi nello Sparta Rotterdam. Molta voce in capitolo sulla scelta dovrebbe averla Gianluca Spinelli, preparatore dei portieri del club nerazzurro.

L'Inter segue Maduka Okoye come post Sommer
Maduka Okoye (Ansa) – interlive.it

Il tedesco naturalizzato nigeriano è un portiere tecnico e di grande fisicità, e in questo assomiglia a Bento. Il meglio lo dà sui lanci lunghi. Ma ha riflessi meno brillanti ed è molto più timido con i piedi. L’Udinese lo vende a 12 milioni più bonus, e la cifra è sicuramente alta per un portiere che nella sua prima mezza stagione italiana non ha fatto benissimo.

Ecco perché per l’Inter sarebbe meglio non chiudere altre porte. Uno degli affari del momento potrebbe per esempio essere Turati, che è un portiere più futuribile e dovrebbe costare poco, dato che il Sassuolo (la squadra che ne detiene il cartellino) è retrocesso. Il ventiduenne milanese ha molte caratteristiche in comune con Sommer. Ed è un canterano nerazzurro. Quindi potrebbe far comodo dal punto di vista delle liste Serie A e UEFA.

Ipotesi Turati, il canterano che l’Inter conosce bene

Stefano Turati ha già dimostrato abilità tra i pali e reattività nelle uscite. Non è altissimo ma ha fisicità e si fa rispettare in area. Quest’anno, al Frosinone, ha incassato più di 50 goal il 24 presenze. Sono tanti, ma davanti aveva una difesa assai ballerina. L’anno scorso, sempre al Frosinone, in Serie B ha conquistato il record di clean sheet del campionato, raggiungendo le 20 partite in una stagione senza subire goal.

Turati: piano C per la porta
Stefano Turati (LaPresse) – interlive.it

Sempre parlando di Serie B, l’Inter potrebbe anche decidere di dare una possibilità a Stankovic, miglior portiere campionato cadetto con la Sampdoria. Nella seconda parte della stagione il figlio d’arte si è esaltato compiendo vari interventi prodigiosi e salvando più volte la propria squadra.

Saltato Di Gregorio (sempre più vicino alla Juve), i nerazzurri potrebbero comunque portare un altro prodotto delle loro giovanili in rosa. Intanto Di Gennaro, attualmente terzo portiere, ha rinnovato per un altro anno.  Anche lui veniva dalla Primavera nerazzurra.

Impostazioni privacy