Inter > Inter News > Tavolo della pace, Petrucci: “Ognuno è rimasto sulle proprie posizioni”

Tavolo della pace, Petrucci: “Ognuno è rimasto sulle proprie posizioni”

Gianni Petrucci - Getty Images

TAVOLO DELLA PACE, INCONTRO CONCLUSO / ROMA – Chi si aspettava novità dal famigerato ‘tavolo della pace’ è rimasto alquanto deluso. E’ quanto trapela dalla fine dell’incontro fra il presidente del Coni Gianni Petrucci, della Figc Giancarlo Abete , il dg Antonello Valentini e il sg Raffaele Pagnozzi, e i cinque rappresentanti delle società invitate: Moratti, Andrea Della Valle, Agnelli, De Laurentiis e Galliani. Significative le posizioni al tavolo con il presidente dell’Inter Massimo Moratti leggermente defilato. E’ Gianni Petrucci a parlare per primo: “E’ stato un incontro lungo fatto con cordialità e correttezza – riporta ‘Repubblica.it’ – Ognuno è rimasto sulle proprie posizioni e, onestamente, gli strascici di Calciopoli scottano ancora”. Volti distesi quelli dei due maggiori protagonisti della vincenda Moratti e Agnelli. Il primo sostiene: “Incontro sicuramente utile e costruttivo“, il secondo glissa: “Ci sentiamo più tardi…”

 

Giacomo Indiveri