Inter > Inter News > Inter-Lecce, conferenza Ranieri: “Dobbiamo tornare imbattibili in casa”

Inter-Lecce, conferenza Ranieri: “Dobbiamo tornare imbattibili in casa”

Claudio Ranieri - Getty Images

INTER-LECCE, CONFERENZA RANIERI / MLANO – Chiudere in bellezza un 2011  difficile. Questo è l’obiettivo dell’Inter che domani sera al ‘Meazza’ ospiterà il Lecce prima della sosta natalizia. Nella conferenza stampa della vigilia mister Ranieri invita a tenere alta la tensione: “Sono concentratissimo solo sul Lecce, non possiamo distoglierci un attimo: affrontiamo l’ultima in classifica, ma è una squadra che non merita il posto che occupa. Hanno giocatori di buona qualità e ci daranno grandi grattacapi domani: nelle ultime tre partite hanno conquistato un solo punto, ma hanno segnato ben sette gol tra Lazio, Napoli e Parma. E poi le uniche due vittorie in campionato le hanno fatte fuori casa: chiudono tutti gli spazi e ripartono in contropiede, perciò massima allerta, servirà la migliore Inter per vincere”.

SNEIJDER E FORLAN – L’Inter sta facendo bene anche senza Sneijder, ma il tecnico nerazzurro non vede l’ora di riavere a disposizione il trequartista olandese: “Non ci voglio nemmeno pensare ad un’Inter senza Sneijder perchè lui è il nostro fiore all’occhiello. Abbiamo ottenuto buoni risultati senza di lui, ma spero che torni presto per farci fare il salto di qualità. Stesso discorso per Forlan: lo stiamo minuziosamente monitorando, ma se lo faccio giocare nei finali di partita vuol dire che può giocare anche dall’inizio. Sono due grandi campioni”. Ranieri spiega poi a cosa sono dovuti gli ultimi risultati positivi: “Io analizzo le partite senza vedere risultato: contro Napoli, Juve, Udinese e Catania abbiamo perso, ma ci abbiamo messo lo stesso impegno maniacale di adesso. La caparbietà di cambiare le cose ha fatto la differenza: la cosa più importante adesso è non prendere gol, perchè prima o poi uno lo facciamo”.

TIFOSI E CALCIOSCOMMESSE – Ben sette delle prossime nove partite verrano giocate dall’Inter a ‘San Siro‘, il pubblico potrà fare la differenza? “Credo che i nostri tifosi siano contenti di come ci stiamo comportando: gli abbiamo promesso sudore, sangue e sacrificio e le prestazioni dicono che è così, anche se a volte non giochiamo bene. Per questo ci sono sempre vicini – prosegue Ranieri – Noi abbiamo perso troppe partite al ‘Meazza’, dobbiamo tornare imbattibili in casa e continuare a tenere questo trend in trasferta”. Infine una battuta sull’ultimo scandalo legato al calcioscommesse: “Tutte le cose che portano discredito al calcio italiano mi fanno male, fortunatamente le forze dell’ordine vigilano e ci sono giocatori come Farina del Gubbio che denunciano questi fatti. Dobbiamo difendere il nostro calcio con le unghie e con i denti, perchè troppe volte usciamo all’estero con notizie poco edificanti”.