Inter > Inter News > Inter, blasone e ricavi: ecco i perché dell’importanza del terzo posto

Inter, blasone e ricavi: ecco i perché dell’importanza del terzo posto

Zanetti alza la Champions - Getty Images

INTER CHAMPIONS BLASONE RICAVI / MILANO – Il raggiungimento del terzo posto in Campionato è l’obiettivo principale della società nerazzurra: il tecnico Ranieri è infatti stato chiamato al posto di Gasperini proprio per ottenere come minimo risultato quello di piazzarsi subito dopo le duellanti per lo scudetto. Minimo è a dir poco, visto che la qualificazione alla prossima Champions League è di fondamentale importanza per il futuro tecnico e societario dell’Inter: il valore è racchiuso semplicemente nel blasone che solo la massima competizione europea può dare, ma ancor più importante è il fronte ricavi. Milioni e milioni di euro che la partecipazione alla Champions League garantirebbe e che ha tra l’altro ha già garantito alle casse societarie del club di Moratti: secondo  ‘La Gazzetta dello Sport’, a partire dalla stagione ‘98-99 fino all’ultima, 2010-2011, sarebbero  240 i milioni incassati dalla società nerazzurra grazie alla massima competizione europea: un bel bottino che dovrebbe invogliare maggiormente la squadra a lottare fino all’ultima partita stagionale.

 

Raffaele Amato