Inter > Inter News > Mercato Inter, da Fernando a De Jong, da Paulinho a …

Mercato Inter, da Fernando a De Jong, da Paulinho a …

Massimo Moratti (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER FERNANDO DE JONG PAULINHO / MILANO – In ordine cronologico, Gaby Mudingayi è l’ultimo rinforzo ricevuto da Andrea Stramaccioni. Innesto risolutivo per le sorti della mediana nerazzurra? Non affatto. Stramaccioni lo aveva dichiarato anche al termine della gara contro l’Hajduk: “Serve qualcosa a centrocampo, anche numericamente”. Il centrocampo, la zona sulla quale bisogna dare qualche uomo in più, se si pensa che contro i croati in panchina sedevano proprio il belga ex Bologna ed il giovane primavera Benassi. I rientri di Mariga, Obi e Stankovic, senza dimenticare il recupero di Duncan, non colmerebbero comunque un centrocampo che ad oggi conta – oltre ai giocatori citati – Guarin, Cambiasso ed il sempre verde Zanetti. Moratti sa bene le esigenze del tecnico nerazzurro, soprattutto dopo i vari summit avuti con lo stesso Stramaccioni, Branca e Ausilio. Tanti i nomi sul taccuino dei dirigenti di corso Vittorio Emanuela, ma adesso è tempo di stringere i tempi…il campionato è alle porte:

DE JONG – Il ‘tagliaerba’, così chiamato, ha dalla sua lo ‘sponsor’ del connazionale Wesley Sneijder che lo conosce dai tempi dell’Ajax. Giocatore abbastanza duttile, dotato di un superbo temperamento, anche se non eccelle per qualità. Dopo esser stato dichiarato cedibile, alla cifra di 6-7 mln di euro, a frenare la trattativa sarebbe l’alto ingaggio che il giocatore percepisce al City (3.8 mln di euro). Il ‘Corriere dello Sport’ riporta ciò che Branca avrebbe detto all’agente del giocatore che i in poche parole potrebbe riassumersi in un “Se vuoi venire all’Inter devi tagliarti l’ingaggio”. Intanto dall’Inghilterra trapelano le voci di un Mancini furioso per la campagna acquisti del suo Manchester. Il tecnico, non avendo ricevuto rinforzi, privo di Barry, potrebbe lanciare dal primo minuto, nella Community Shield contro il Chelsea, propeio De Jong.

FERNANDO – Discorso diverso per ‘El Polvo’, centrocampista del Porto. Il presidente del club lusitano nei giorni scorsi è stato abbastanza chiaro affermando: “Noi non tratteniamo i giocatori contro la loro volontà. Vogliamo fare il loro bene. Fernando ha una clausola rescissoria di 30 mln di euro. Chi lo vuole può prenderlo”. Chiaro come l’Inter non potrebbe arrivare alle cifre stabilite dai Dragoes, motivo per il quale il brasiliano si allontana sempre di più.

PAULINHO – Da un brasiliano (Fernando, ndr) all’altro. Dopo esser stato ad un passo dall’Inter, Paulinho resta sempre il nome in cima alla lista dei desideri di Andrea Stramaccioni. Per il tecnico romano sarebbe lui il giocatore in grado di dar quel qualcosa in più alla mediana nerazzurra. Ausilio era quasi a strappare il giocatore al Corinthians, salvo un ripensamento dello stesso giocatore il quale ha rinnovato il suo contratto con il Timao: prolungamento del matrimonio con il club paulista e cifra tra i 12 ed i 15 mln di euro. La trattativa, ad oggi, non appare del tutto semplice, ma nel calcio nulla è deciso se non al termine della sessione di mercato.

SANDRO – Se per Paulinho e Fernando le trattative restano del tutto difficili, sembra essere quasi impossibile quella per arrivare a Sandro del Tottenham. I nerazzurri vorrebbero inserire il giocatore all’interno della trattativa per Julio Cesar, con gl Spurs che difficilmente lasceranno partire il loro centrocampista, alla luce del possibile addio di Modric, destinazione Madrid.

M’VILA, CAPOUE – Dal Brasile alla Francia con lo stesso obiettivo: trovare un centrocampista. Dopo l’impasse per il caso M’Vila, con il giocatore che adesso sarebbe tra le mira del Tottenham, alcuni dirigenti nerazzurri avrebbero seguito la prima gara di Ligue 1, tra Montpellier e Tolosa, per visionare Etienne Capoue. Il giocatore del Tolosa piace, anche se non sono state ancora avanzate offerte al club.

STROOTMAN, BIGLIA – Kevin Strootman, da tempo seguito dai nerazzurri, così come dal Milan, potrebbe essere la soluzione delle ultime ore. Il giocatore del Psv ha dalla sua età, quotazione di mercato ed ingaggio, i quali rientrano perfettamente nei parametri nerazzurri. Ultimo nome a sorpresa è quello di Lucas Biglia, regista argentino classe ’86 dell’Anderlecht. Biglia, sponsorizzato da Esteban Cambiasso, cercato anche dalla Fiorentina ed Arsenal, potrebbe essere il vero colpo a sorpresa. Tecnica eccelsa, formidabile visione e tempi di gioco, sarebbe l’uomo che potrebbe far al caso di Stramaccioni. Il club belga  lasciarebbe partire il suo capitano per una cifra attorno agli 8 mln di euro, ritenuta alla portata delle casse nerazzurre.

La prossima settimana sarà quella decisiva per le sorti della mediana nerazzurra. Staremo a vedere.

Luigi Perruccio