Inter > Inter News > dal campo > Coppa Italia, Roma-Inter 2-1: Palacio tiene viva la speranza

Coppa Italia, Roma-Inter 2-1: Palacio tiene viva la speranza

Cambiasso e Palacio - Getty Images

COPPA ITALIA, ROMA-INTER 2-1 / ROMA – Primo round alla Roma, ma la qualificazione alla finale di Coppa Italia è ancora tutta da decidere. Nella semifinale di andata, infatti, l’Inter viene sconfitta 2-1 all’Olimpico in un match dai due volti: primo tempo a ritmi alti di marca capitolina e secondo meno intenso in cui si vede praticamente solo la squadra di Stramaccioni. L’avvio del match sembra la naturale prosecuzione di quello di domenica, con le squadre che si affrontano a viso aperto alla caccia del gol: i giallorossi attraverso la manovra, i nerazzurri con rapide verticalizzazioni. Alla prima vera occasione i capitolini passano: cross dalla destra di Piris per il piccolo Florenzi che, lasciato solo, trova il colpo di testa vincente. L’Inter prova subito a reagire ma, come domenica, il palo nega la rete, stavolta a Guarin che aveva provato con un destro a giro dal limite. Sul ribaltamento di fronte, invece, è Ranocchia a salvare sulla linea il tiro a colpo sicuro di Lamela dopo che Totti aveva costretto Handanovic all’uscita. Poco dopo la mezz’ora arriva comunque il raddoppio dei capitolini con un’azione quasi fotocopia del primo gol: altro traversone di Piris stavolta per Destro che di testa anticipa Ranocchia e mette dentro. L’ex bomber della Primavera nerazzurra sfiora anche la doppietta con un tiro-cross che Handanovic manda a sbattere sul palo con un intervento goffo. Guarin sciupa una ghiotta chance calciando addosso a Stekelenburg a tu per tu col portiere olandese, ma prima dell’intervallo arriva lo stesso il gol che accorcia le distanze. Punizione battuta in fretta da Cambiasso sulla trequarti per l’inserimento di Palacio che di esterno destro mette dentro. La ripresa si apre con un sinistro di Juan Jesus fuori di poco ed un’altra occasione per Guarin che, servito dal Trenza, si fa ribattere il tiro da Marquinhos. A metà secondo tempo, ancora Palacio ha una doppia chance in area di rigore, ma il primo tiro viene rimpallato da un difensore; il secondo, smorzato, finisce tra le braccia di Stekelenburg. I padroni di casa sembrano stanchi ed i nerazzurri provano ad approfittarne: il rientrante Alvarez prima manda a lato un sinistro a giro, poi si vede ribattuto il tiro da Perrotta. Fra tre mesi a ‘San Siro‘ il match di ritorno: la rimonta è possibile, magari col rientro di qualche infortunato.

ROMA-INTER 2-1
13′ Florenzi (R), 33′ Destro (R), 44′ Palacio (I)

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Marquinhos (60′ Castan), Burdisso, Balzaretti; Bradley, Tachtsidis, Florenzi (77′ Perrotta); Lamela, Destro, Totti (85′ Marquinho). All. Zeman

INTER (3-5-1-1): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Obi (46′ Nagatomo), Zanetti, Benassi (65′ Gargano), Cambiasso, Pereira (75′ Alvarez); Guarin; Palacio. All. Stramaccioni

ARBITRO: De Marco di Chiavari

NOTE: ammoniti Pereira, Guarin, Chivu (I), Lamela, Burdisso (R)