Inter > Inter News > Mercato Inter, Stramaccioni al capolinea: il sogno di Moratti

Mercato Inter, Stramaccioni al capolinea: il sogno di Moratti

Massimo Moratti (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER STRAMACCIONI SOGNO MORATTI / MILANO – La love story si è deteriorata col passare del tempo, dopo le continue brutte figure dentro e fuori dal campo. L’eccessivo aziendalismo, il dire sempre sì alle scelte di mercato e a un progetto, parola grossa, incentrato all’inizio, e anche alla fine, ancora sui ‘vecchi’ senatori, ormai anch’essi alla fine di un lungo ciclo, però tutt’ora padri-padroni dello spogliatoio. Siena, Udine, Firenze, Londra e l’ultima col Bologna. La serie di disfatte sportive ha dato un taglio netto al cordone ombelicale che univa Stramaccioni al presidente Moratti. Che, al di là dell’obiettivo terzo posto, raggiungibile o meno, pare abbia ormai deciso di silurare l’ennesimo allenatore del suo regno. A giugno, o forse anche prima, il giovane tecnico alzerà i tacchi e andrà via.

Con lui, ma nulla è certo, anche Branca, avallatore ed esecutore delle ultime scriteriate campagne acquisti-cessioni. Il nuovo corso, che non dovrebbe essere tanto dissimile dall’attuale, viste le precarie condizioni economiche del club, potrebbe partire da Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, ma in scadenza di contratto. Con il mister livornese, Bigon – ds del club azzurro – o Leonardo, manager strapagato del Psg, circa 5 milioni l’anno. Ci sarebbero, in realtà, altre strade precorribilli: ovviamente più tortuose, per tanti motivi. La più suggestiva porta il nome di Mircea Lucescu, ‘maestro’ di calcio oltre che allenatore dello Shakhtar Donetsk. Il rumeno, quasi 68enne, alla guida della ‘Beneamata’ per qualche mese nella stagione ’98-99, sarebbe stato contattato dallo stesso Moratti – come riporta ‘Indiscreto.it’ – già a fine gennaio: la telefonata del patron interista avrebbe toccato le corde giuste del ‘volpone’ di Bucarest, ma il ‘sogno‘ del numero uno interista è destinato a rimanere tale.

Lucescu, in uscita dal club ucraino dopo otto stagioni, avrebbe ricevuto sul tavolo una sontuosa offerta dagli sceicchi-padroni del Paris Saint Germain (6 milioni per i prossimi tre anni), stufi del cattivo gioco espresso dalla loro squadra, allenata attualmente da Carlo Ancelotti. Riassumendo: Mazzarri in pole, dietro gli altri. Blanc, Di Matteo, Bielsa, e così via. Il sogno (irrealizzabile): Lucescu. Stramaccioni al capolinea, l’unica certezza in casa Inter.

 

Raffaele Amato