Inter > calciomercato Inter > Mercato Inter, Samuel schivo: “Rinnovo? Non ci penso, però…”

Mercato Inter, Samuel schivo: “Rinnovo? Non ci penso, però…”

Walter Samuel (inter.it)

CALCIOMERCATO INTER CONTRATTO SAMUEL / MILANO – Walter Samuel è un professionista serio. Meglio evitare l’epiteto esemplare, poiché utilizzato spesso e volentieri in modo erroneo per esaltare giocatori poco meritevoli di attenzioni politically correct. L’argentino è un muro dentro e fuori dal campo, preferisce non scomporsi mai soprattutto davanti alle telecamere. Molti, come lui, ne servirebbero all’Inter e in generale al calcio italiano. Gli scade il contratto il prossimo 30 giugno: “Sinceramente non sto pensando al rinnovo, sono stato lontano dal campo tanto tempo e adesso voglio solo giocare – ha dichiarato Samuel ai microfoni del canale tematico nerazzurro -. Siamo in un momento così, un po’ cruciale per noi. Vogliamo arrivare alla finale di Coppa Italia e al terzo posto. So che manca poco alla scadenza, ma non divento pazzo per sapere quello che succede. Io darò il massimo fino alla fine, poi se potrò rimanere qui all’Inter, rimarrò volentieri e se dovrò andare via, andrò”.

Diretto, mai una parola fuori posto: “Gli anni passano per tutti, è normale che non posso dare quello che davo quando avevo 20 anni, però l’affetto delle persone mi fa piacere. Qui all’Inter ho vissuto tanti momenti, belli e brutti, ma i tifosi ci sono stati sempre vicini. Se mi sento forte? Mi fa piacere che le persone capiscano quello che faccio e l’impegno che ci metto. Io sono un po’ riservato, e il fatto che arrivi all’esterno non può che farmi piacere”. 35 anni, sarà un giorno triste quando appenderà le scarpette al chiodo. Dall’alto della sua esperienza prova a dare un consiglio ai tifosi in merito all’arrivo ormai certo di Mauro Icardi, futuro bomber dell’Inter nonché argentino come lui: “Non gli si potrà chiedere subito di essere un fenomeno, perchè ha bisogno di fare esperienza, ma se è vero che la società lo ha acquistato, dico che hanno fatto bene”. ha concluso Samuel, il campione.

 

R.A.