Inter > Inter News > Esclusive > Inter, ESCLUSIVO Bonolis: “Ripartire da Kovacic e senatori in panchina. Lo striscione su di me…”

Inter, ESCLUSIVO Bonolis: “Ripartire da Kovacic e senatori in panchina. Lo striscione su di me…”

Paolo Bonolis (Getty Images)

INTER, ESCLUSIVO PAOLO BONOLIS STRISCIONE / MILANO – Manca ancora un mese al termine della stagione, ma quella dell’Inter si è conclusa di fatto con l’eliminazione dalla Coppa Italia. “Ieri sera in campo c’erano giocatori con la maglia nerazzurra, ma dell’Inter che era stata immaginata la scorsa estate non c’era niente – ha dichiarato in esclusiva a Interlive.it il noto showman tifoso interista Paolo Bonolis – Era una sfida francamente insostenibile, ci eravamo illusi nel primo tempo in cui la Roma non era in partita, eppure Handanovic ha dovuto fare due interventi eccellenti. Nella ripresa è bastato che i giallorossi accelerassero un po’ per far finire tutto… C’erano troppi giocatori che non meritano di vestire la maglia dell’Inter”.

STRISCIONE E SOCIETA’ – Nel corso del match la Curva Nord ha esposto uno striscione che faceva riferimento proprio a Bonolis che recitava ‘Con tutto il rispetto che possiamo avere… Siamo arrivati al punto che deve difenderci Paolo Bonolis. Fate Voi!’. “Non mi sono offeso – confessa il diretto interessato a Interlive.it – Era un chiaro invito ad una maggiore presa di posizione da parte della società nei confronti di questo sistema calcistico. Adesso c’è bisogno di un cambiamento radicale: serve un progetto per gli anni a venire che riporti a vincere. Kovacic ad esempio mi sembra un buon punto di partenza, ma servono altri giocatori importanti e giovani. D’altra parte i senatori come Zanetti, Cambiasso e Milito hanno fatto il loro tempo: possono rappresentare una buona panchina, ma non più titolari inamovibili”.

STRAMACCIONI, MOURINHO E ORIALI – Il fallimento stagionale potrebbe portare all’esonero di Stramaccioni a fine campionato. “Ma cosa si può imputare al tecnico? Aveva impostato la squadra sul 4-2-3-1 con Lucas e Lavezzi come ali e si è ritrovato a giocare con Alvarez e Rocchi… – afferma Paolo Bonolis a Interlive.it – E’ stato tartassato dagli infortuni: non so se si tratta di malasorte o se c’è stato un errore nella preparazione atletica, ma non ricordo una serie così incredibile di defezioni. Quando allo stadio abbiamo visto che Cambiasso si è infortunato nel riscaldamento abbiamo pensato che fosse una delle piaghe d’Egitto! Nostalgia di Mourinho e Oriali? Sono due personaggi che hanno dimostrato di saperci fare: Mou dovunque va ad allenare riesce a trasmettere tecnica, sostanza e psicologia alla sua squadra. Oriali è uno degli uomini più intelligenti nel mondo del calcio. Ma fare paragoni con gli anni in cui si è vinto tutto è impossibile: quest’anno nemmeno Gesù avrebbe potuto fare niente contro questa situazione e contro un sistema che ti faceva partire ogni partita da -1” conclude lo showman nerazzurro con una frecciata agli arbitraggi che hanno condizionato le partite dell’Inter.