Inter > Inter News > Esclusive > Calciomercato, ESCLUSIVO Bardi: “Essere dell’Inter è un onore. I miei obiettivi…”

Calciomercato, ESCLUSIVO Bardi: “Essere dell’Inter è un onore. I miei obiettivi…”

Francesco Bardi (Foto 'Facebook')

CALCIOMERCATO INTER ESCLUSIVO FRANCESCO BARDI / NOVARA – Ventun’anni, una carriera prestigiosa davanti, con o senza la maglia dell’Inter addosso. Livornese doc, Francesco Bardi debuttò in Serie A il 16 maggio 2010, nella gara inutile ai fini della classifica – il Livorno era già matematicamente retrocesso – contro il Parma. Pochi mesi più tardi la chiamata dal club nerazzurro, che lo acquistò in comproprietà spendendo circa 100.000 euro, per poi tesserarlo in via definitiva sei mesi più tardi. In cadetteria la sua affermazione: un anno nella sua amata Livorno, poi, nella stagione attuale, altra gavetta a Novara, società molto organizzata e in piena lotta per il ritorno immediato in Serie A.

Il nome di Francesco Bardi, promettente portiere di proprietà dell’Inter, è cominciato a circolare di nuovo nei giorni scorsi, immediatamente dopo i rumors che accostavano, e accostano tutt’ora, Samir Handanovic al Barcellona. Bardi, qualcuno sussurra, altri affermano, potrebbe essere il prossimo estremo difensore della giovane Inter. Quella, si spera, proiettata davvero al futuro.  Si stanno affrettando troppo i tempi, forse, oppure è veramente giunta l’ora di dar fiducia a quello che viene considerato l’erede di Buffon? “Un ragazzo giovane come me, deve pensare solo al presente“, ha dichiarato ai microfoni di Interlive.it Francesco Bardi.

Dopo questa positiva stagione a difesa della porta del Novara, speri di giocare in serie A nella prossima stagione?

“I miei obiettivi sono crescere e migliorare, un ragazzo di ventuno anni deve pensare solo al presente. Il mio si chiama Novara. A giugno, poi, disputerò con l’Italia under 21 gli Europei di categoria. (a Israele, dal 5 al 18 giugno 2013, ndr)”.

Qual è il progetto della società nerazzurra nei tuoi confronti?

“Innanzitutto, sono molto onorato che il mio cartellino appartenga a un club così prestigioso come l’Inter. Solo l’esperienza potrà servirmi a progredire nel mio ruolo, ad altro in questo momento non voglio pensare. Con l’Inter ci riaggiorneremo al termine di questa stagione”.

Ti vedremo al prossimo ritiro di Pinzolo?

“Be’, questo non lo so…”.