Inter > calciomercato Inter > Calciomercato, l’Inter di Thohir e il regalo a Mazzarri

Calciomercato, l’Inter di Thohir e il regalo a Mazzarri

Ezequiel Lavezzi (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER THOHIR MAZZARRI / MILANO – L’indonesiano pare non voglia badare a spese. Occhio, la bufala o la ritirata in queste occasioni sono sempre dietro l’angolo. La disavventura con i cinesi non va dimenticata. Comunque, per la stampa italiana questo Erick Thohir vorrebbe riportare ai fasti di qualche anno fa il club nerazzurro. Come? Semplice, si dice. Entrando in società grazie all’acquisto del pacchetto di maggioranza, per ora nelle mani di Massimo Moratti, l’unica garanzia per la sopravvivenza sportiva dell’Inter nel presente, probabile anche nell’immediato futuro.

Thohir, dicevamo, avrebbe in mente un progetto ambizioso. Il primo regalo che vorrebbe donare a Walter Mazzarri si chiama Ezequiel Lavezzi, pallino morattiano e mazzarriano pagato dal Paris Saint Germain, nell’estate scorsa, la bellezza di 30 milioni di euro. De Laurentiis sta ancora brindando per l’affare realizzato. Il ‘Pocho’, che ha già lanciato alcuni messaggi d’amore al suo ex allenatore – “Non ho mai avuto un allenatore che lavora così bene sulla tattica come lui. Mi ha fatto crescere tantissimo a livello calcistico: mi parlava sempre dicendomi cosa fare per migliorare. Mi ha fatto avere un rendimento costante, ma non parlavamo solo di calcio: con Mazzarri avevo davvero un buon rapporto, tanto che ci sentiamo ancora via sms” – gradirebbe di certo un ritorno in Italia, a maggior ragione se la nuova dimora calcistica dovesse essere l’amata Milano, dove è solito, appena ne ha l’occasione, frequentare la gran movida.

Insomma, Thohir ancora non ha in mano l’Inter (ma la avrà davvero un giorno?), nemmeno un piccolo pezzetto, che già gli affibbiano spese milionarie quasi come se fosse lo sceicco del City. Moratti non mollerà il ‘bene di famiglia’ tanto facilmente, soprattutto a chi si è dimostrato, basterebbe chiedere lumi ai tifosi del Dc United, non un abile gestore di vicende calcistiche.