Inter > Inter News > Inter, Guarin carica: “Mazzarri può farci tornare a vincere. Il suo segreto…”

Inter, Guarin carica: “Mazzarri può farci tornare a vincere. Il suo segreto…”

Fredy Guarin (Getty Images)

INTER, GUARIN MAZZARRI JUVENTUS / MILANO – In estate l’Inter non ha acquistato top player sul mercato, ma è convinzione comune che il grande colpo nerazzurro sia stato Walter Mazzarri. Di questo avviso è anche Fredy Guarin, che a ‘Tuttosport’ dichiara: “Tutti conoscono come lavora e quali risultati ha ottenuto il mister nella sua carriera. Sin dal ritiro di Pinzolo abbiamo svolto un gran lavoro e abbiamo dimostrato con i fatti la voglia che questo gruppo ha di migliorarsi. Il nostro obiettivo è far vedere cose importanti ai tifosi: l’Inter deve tornare là dove merita. In questa squadra c’è tanta voglia di riscatto. Il segreto di Mazzarri? Sta attento al minimo dettaglio con ogni giocatore, insiste molto sui particolari perché vuole migliorarci prima singolarmente e quindi come squadra. Dice che bisogna sempre rimanere concentrati e così mantiene alta la tensione. Mazzarri è l’allenatore che può farci tornare a vincere: è vero che vuole fare di me il nuovo Hamsik, ma niente paragoni”.

INTER-JUVENTUS – Alla vigilia del derby d’Italia, il centrocampista colombiano avverte la Juventus: “Deve temerci per tre motivi: perché Mazzarri ci ha dato una mentalità nuova, perché stiamo lavorando bene e perché abbiamo fame e voglia di ricominciare a vincere. Ogni gara, a suo modo, è un esame, ma è ovvio che questa è già una delle partite più importanti della stagione perché la Juve è un nostro rivale diretto. Ma sono proprio queste le occasioni per far vedere ai nostri tifosi il carattere che possiede questa squadra. Vedere l’entusiasmo del pubblico di ‘San Siro’ ci tocca il cuore e regala tante motivazioni. Faremo il massimo per regalare a loro una grande partita – prosegue Guarin – L’Inter è preparata per vincere tutte le partite, anche quelle difficili come questa. Alla Juventus toglierei Buffon, così sarebbe tutto più facile quando tiriamo in porta. Scudetto? Non bisogna dirlo, ma dimostrare in campo quello che vogliamo fare”.

M.R.